lunedì, novembre 09, 2009

POLVO, basta la parola



eccovi un assaggio del nuovo album "in prism" su merge rec come ai vecchi tempi. solo sei date in europa per il ritorno dei padrini del noise math post rock. una al bronson

delso, dì qualcosa.

22 commenti:

valentina ha detto...

ma non servono neanche le parole, in prism basta ascoltarlo. a mio parere un disco che senza aver bisogno di tirar fuori chissà quali effetti speciali, arriva diretto al concetto di stare bene (kekko di' qualcosa)

eppoi vado di free drink!!!

Kekko ha detto...

<3

Kekko ha detto...

<3

Alex.Strokes ha detto...

non so cosa ci sia in programma per il resto da gennaio in poi, o per l'estate 2010 sotto la tettoia, ma ieri sera parlando con altri aficionados si vorrebbe saper se magari potranno passare the chap e/o shit and shine :)

delso ha detto...

Qualsiasi essere umano che in vita sua ha ascoltato un qualsiasi disco a caso -ma non dei Polvo- dovrebbe, per legge costituzionale, assistere nella vita ad almeno un concerto dei Polvo. A prescindere dal -comunque prevedibile- giudizio sul live, dovrebbe poi uscire, entrare in un negozio di dischi (cit.), comprare "Shapes" e fare "wow". Quindi prendere "Exploded Drawing" e fare "wow wow". Alla fine di "Exploded Drawing" ascolterà una canzone di dodici minuti intitolata "When Will You Die For The Last Time In My Dreams".A quel punto capirà:

1)tutto dei Polvo
2)se negli ultimi dieci anni della sua vita ha ascoltato roba decente

Ammettendo una risposta positiva al caso 2 arriverà ad un'ulteriore considerazione che per comodità chiameremo 3:

3)i Polvo non sono, forse, il suo gruppo preferito (per dire, non sono nemmeno il mio), ma rientrano fra i tre decisivi, che non è una roba di poco conto se provieni da Chapel Hill e non da Louisville.

sart ha detto...

ma i polvo non sono di seattle...
:-(

sono di chapel hill (NC) ...

sart ha detto...

ma cosa vuol dire speciale seattle? i polvo non sono di seattle...
:-(
sono di Chapel Hill, North Carolina, c'è scritto in tutti i loro dischi....
come si possono prendere le prevendite? ne vorrei 7

diego ha detto...

delso, dì qualcosa di sinistra.

chris ha detto...

quindi dovevamo fare uno speciale chapel hill ?!

le prevendite sono sul circuito vivaticket.it

delso ha detto...

Anche i Seam erano di Chapel Hill e the problem with me è un disco fottutamente bello. Non so se ho detto una cosa di sinistra. Mi piacerebbe fosse così.

Hank ha detto...

Hail to the chief, sempre.

sart ha detto...

no no, è che non c'entra il titolo della serata con i polvo. io ho un tatuaggio dei polvo. e tutti i dischi originali dei polvo. ciao

Kekko ha detto...

io cmq aspetto che elena esca di scena per fare la mia mossa con delso.

Erodoto ha detto...

Scusate l'OT ma vorrei ricollegarmi alla richiesta di Alex.Strokes: ciò che è andato in scena ieri sera al Clandestino da parte dei THE CHAP è stato qualcosa di veramente sublime e subliminale...
Difficile spiegare a parole un evento del genere quindi, per chi non avuto la fortuna, vista la presenza di molti Bronsoniani e di tante facce da Hana, vi invito a chiedere a chi c'era di parlarvene... E attenzione allo sguardo: solo gli occhi del vostro interlocutore potranno infatti descrivervi certe emozioni.

PS: s'è forse capito che mi sono piaciuti tanto?
No vero...?

giudit ha detto...

com'è un tatuaggio dei polvo?

fastkanoe ha detto...

sì, ma "in prism" soffre del fatto che il nuovo batterista non è per niente POLVIANO.
p.s. io ho detto wow nel '93 con "today's active..."

sart ha detto...

cara, cerca su google "exploded drawing", e vedi quel leoncino stilizzato fiammeggiante....ecco com'è un tatuaggio dei polvo....
;-)

elenab ha detto...

kekko, sabato dovrei esserci. ma giusto perchè sei te, campo libero col delso ;)
sai bene di cosa devi parlargli se vuoi intortarlo...

aug... ha detto...

ciao chris, vengo a vedere i polvo ti ricordi il cd dei sleepy sun? aug

chris ha detto...

augh!

Morphine ha detto...

18 maggio 2008: parma - inter 0-2, concerto Polvo all'Atp, consapevolezza dell'esistenza di dio.

Hank ha detto...

Eh eh. In un mondo non già perfetto ma eticamente passabile, quella sarebbe stata la finale di Mitropa Cup (ma 2-0 per il Parma, però), mentre i Polvo sarebbero stati già sciolti da secoli per manifesta derivatività.