lunedì, dicembre 27, 2010

CALIBRO 35 vs MILANO ODIA



martedì 28 dicembre
presso teatro rasi via di roma 39 ravenna
porte h20,30 (i posti sono numerati)
Albert Bucci incontra con STEFANO BABINI h21,15
l'autore della copertina di DEATH WISH (calibro 35/vedi sopra)
...
CALIBRO 35:sonorizzano dal vivo MILANO ODIA h22,15 (versione integrale)
AFTERSHOW PARTY &HAPPY HOUR fino ad esaurimento scorte


...prevendite raccomandate
concerto in abbonamento bronson


venerdì, dicembre 24, 2010

BRONSON vs NATALE A MANO ARMATA




SABATO 25 DICEMBRE - TUTTO IN UNA NOTTE -
FESTA ANNI 90 vs CALIBRO 35 vs BOLOGNA VIOLENTA
porte h21,30. arrivate presto che fuori fa freddo

sabato, dicembre 18, 2010

il tango dei tre allegri




sabato 18 dicembre
live al bronson TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI
porte h21,30 ingresso 12

a seguire Indie Electro Sessions
special guest Nada (lato oscuro)

sabato, dicembre 04, 2010

MICAH P. HINSON



micah p hinson
questa sera il ritorno a casa del figliol prodigo.
porte h21,30. biglietti disponibili in cassa.
apre une passante segue indie electro sessions
speciale Bronson 49

SI RACCOMANDA IL MASSIMO SILENZIO DURANTE LA PERFORMANCE DI MICAH P. HINSON. NEL RISPETTO DELL'ARTISTA E DEL PUBBLICO PRESENTE




lunedì, novembre 22, 2010

HELMET


al bronson venerdì 3 dicembre.
special guest i post rocker irlandesi LaFaro
ingresso 15. consigliata prevendita

c'è ancora bisogno di spiegare cos'abbiamo significato gli helmet per me e per ravenna ?!
c'è ancora bisogno di spiegare che hanno dato la paga a tutti in giro per il mondo durante tutti gli anni 90 ?!
c'è ancora bisogno di spiegare che senza di loro "quel" suono matematico non sarebbe mai esistito ?!
c'è ancora bisogno di spiegare che il rullante dei korn lo hanno inventato gli helmet ?!

mercoledì, ottobre 27, 2010

TUTTI PAZZI PER JONATHAN RICHMAN II

se avete voglia di divertirvi venerdì dovete essere al bronson con JONATHAN RICHMAN. special guest: CAMILLAS e polaroid dj set. porte h21,30 ingresso 10. prevendite qui

domenica, ottobre 24, 2010

from dusk till dawn IV



il ritorno di TITO AND TARANTULA al BRONSON
porte h21,30. ingresso 15. da non perdere.
disponibili anche gli abbonamenti alla cassa

lunedì, ottobre 18, 2010

IL PROGRAMMA



BRONSON produzioni
presenta

BRONSON (2010/11)
via cella 50, madonna dell'albero (RAVENNA)
www.bronsonproduzioni.com (visita il sito completamente rinnovato)
info@bronsonproduzioni.com - 333 2097141 (info-line)


dopo il devastante prologo delle black sessions eccovi il programma completo fino alla fine dell'anno
è un programma che sembra scolpito nella roccia con la solita voglia di alzare ulteriormente la posta in gioco.
ora tocca a voi.



vi aspettiamo numerosi in un bronson new look che presenta anche un vintage corner bar che potrà soddisfare i palati più esigenti
(selezione vini/ birre artigianali cajun/ hoegaarden alla spina/ pestati/ invecchiati/ chinotto lurisia)

tra le novità di questa stagione una consumazione omaggio per chi acquista in prevendita.

parte inoltre un vera e propria campagna abbonamenti.
trattasi di una tessera nominale che comprende 10concerti (a scelta) al prezzo decisamente favorevole di 80euro,
con un risparmio secco di almeno il 40% sul prezzo intero.
gli abbonati riceveranno inoltre un omaggio da scegliersi tra le produzioni bronson (merchandising - vinili - cd)
gli abbonati potranno prenotarsi (con obbligo di conferma entro 24h prima del concerto)
gli abbonati potranno godere di ulteriori sconti per gli eventi che segnaleremo di volta in volta
ulteriori benefit in via di definizione.
abbonarsi conviene!

***per il momento è possibile acquistare l'abbonamento esclusivamente nei giorni di apertura del bronson
(ci stiamo organizzando per la vendita online e presso il fargo cafè)

tutti i sabato notte tornano le indie electro sessions anch'esse rinnovate con ospiti e collaborazioni.
un sabato al mese il bronson diventa 49 in collaborazione con lo staff dell'officina 49 appunto (vedi calendario)
3 le feste anni 90 in programma.


il programma :


20/10/10 Songs with other strangers (manuel agnelli - steve wynn - john parish - hugo race - stef camil carlsen) teatro rasi
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=517936

23/10/10 One Dimensional Man + Inaugurazione Indie Electro Sessions http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=513680

24/10/10 Tito and Tarantula
in coll con nightmare film fest
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=518762

29/10/10 Jonathan Richman
feat. Tommy Larkins + Camillas + Polaroid dj set
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=515329

30/10/10 Balmorhea + Ghost of Bell Star (
special guest: SUZI LORRAINE) + in coll con officina 49 &nightmare film fest - B49

31/10/10 Dente + Il Genio + Festa anni ’90
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=515328

04/11/10 Pontiak + ZEUS!

05/11/10 Ryan Bingham + liam gerner
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=514464

06/11/10 Perturbazione
+ dente dj set
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=537532

10/11/10 Sleepy Sun (dj set dust)

12/11/10 Adrian Belew power trio

13/11/10 Badly Drawn Boy (with full band)

http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=524004

15/11/10 Women + ddmmyyyy

19/11/10 Shrinebuilder (scott kelly - al cisneros - wino - dale crover) + karma to burn
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=486841

20/11/10 Massimo Volume
+ Bachi Da Pietra + indie electro sessions in coll con officina 49 - B49
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=518557

25/11/10 Woven Hand (teatro comandini - màntica)

27/11/10 A Toys Orchestra
+ Uochi Toki (set legno with bruno dorella)

02/12/10 A Place To Bury Strangers + zZz

03/12/10 Helmet + Lafaro
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=486840

04/12/10 Micah P. Hinson + indie electro sessions in coll con officina 49 - B49
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=524003

07/12/10 The Warlocks + Owen Pallet + Festa anni 90

10/12/10 Aethenor (teatro rasi - stephen o'malley - krys rygg - daniel o'sullivan)

11/12/10 Teatro Degli Orrori
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=537533

12/12/10 Auf Der Maur
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=518594


17/12/10 SupernaturalCat night (ufomammut - lento - morkobot)

18/12/10 Tre Allegri Ragazzi Morti
+ altro
http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=537534

25/12/10 natale Calibro 35 + Festa anni '90

http://www.vivaticket.it/evento.php?id_evento=537535

28/12/10 Calibro 35 sonorizza Milano Odia (teatro rasi)
Bronson Produzioni vi augura buon divertimento !!!
www.bronsonproduzioni.com

venerdì, ottobre 01, 2010

è un paese per angeli neri

THE BLACK ANGELS
guest: sybiann


a seguire

BLACK SESSIONS PARTY
in collaborazione con officina 49
dj set chris vale len


mercoledì, settembre 29, 2010

la montagna nera

bisogna esserci. si riparte con un monolite.

porte h21. ingresso 15
BLACK MOUNTAIN
the night terrors
goldheart assembly




sabato, settembre 25, 2010

songs with other strangers


un altro evento unico in arrivo. prenotate il vostro posto in prima fila

BRONSON PRODUZIONI

Presenta presso il TEATRO RASI (via di roma 39, ravenna)

SONGS WITH OTHER STRANGERS

Mercoledì 20 ottobre 2010 – ore 21.30

ingresso unico 18euro.

raccomandata prevendita


manuel agnelli - john parish - hugo race - cesare basile - marta collica - giorgia poli - stef kamil carlens - rodrigo d'erasmo - jean marc butty - e la straordinaria partecipazione di steve wynn


Songs with other Strangers è l’incontro creativo di un diverso gruppo di performer: Manuel Agnelli (leader degli Afterhours), il songwriter Cesare Basile, Marta Collica (voce dei Sepiatone), Stef Kamil Carlens (co-fondatore dei belgi dEUS e leader degli Zita Swoon), Rodrigo D’Erasmo (violinista degli Afterhours), John Parish (autore e produttore di PJ Harvey, Eels, Sparklehorse, Giant Sand), Giorgia Poli (membro fondatore degli Scisma), Hugo Race (membro fondatore dei Bad Seeds di Nick Cave, frontman dei True Spirit), Jean Marc Butty (Venus e PJ Harvey) che quest’anno si arricchisce anche della presenza di Steve Wynn (frontman dei Dream Syndacate).
Songs with Other Strangers si sviluppa come un concerto senza una line-up convenzionale, nella quale i musicisti si scambiano i ruoli e sperimentano con gli arrangiamenti di canzoni scelte dai propri repertori (con inserimenti di riletture di brani di artisti tra i quali in passato Leonard Cohen, Lou Reed, Bob Dylan, Michael Gira).
Il risultato è un viaggio musicale attraverso diversi stati d’animo, linguaggi ed approccio alla composizione che esplorano l’interzona tra il background dei diversi artisti e le visioni personali dei singoli. Uno spettacolo diverso ed altamente affascinante per il pubblico, Songs with Other Strangers è anche un viaggio di scoperta per gli stessi artisti.

lunedì, settembre 13, 2010

insect tracks


i bachi continuano a scavare nella roccia.
lp + dvd disponibile all'hana bi e al fargo alla modica cifra di 15euro
il solito 8 su blow up



Queste tracce di insetti sono frutto di riprese sonore a cura di Francesco Donadello e di riprese video a cura di Luigi Conte e Rizoma Film. Sono state raccolte nel Teatro Dimora all’Arboreto di Mondaino il 19 luglio 2009. Sono state trasferite su disco da Roberto Barbolini a Bologna nel gennaio 2010 con tornio Neumann VMS70 e testina SX74 direttamente da nastro analogico letto da una macchina Studer A80.

In questa incisione tutta la catena di produzione, dalla ripresa su nastro al solco sul vinile per mezzo di un tornio meccanico, è prodotta con i si avvale dei? più evoluti mezzi della tecnologia monofonica degli anni Cinquanta. I Bachi Da Pietra si sono sottoposti all’esperimento, ideato e proposto da Francesco Donadello, nell’arco di un giorno e di una notte, quando il teatro dell’operazione si è aperto alla presenza del pubblico.

I Bachi Da Pietra hanno sottoposto alla vivisezione due inediti e alcuni bachi mutanti: brani che, esecuzione dopo esecuzione, hanno assunto forme diverse rispetto alle versioni precedentemente pubblicate. Il risultato è un disco dal vivo, suddiviso in giorno (senza pubblico) e notte (con il pubblico), ed un film per la regia di Luigi Conte che ne racconta il percorso, seguendone le tracce.

These insect tracks are the result of audio takes by Francesco Donadello and video takes by Luigi Conte and Rizoma Film, recorded on July 19th, 2009 at the Teatro Dimora all’Arboreto in Mondaino. Tracks were recorded on analog tape, read by a Studer A80 tape machine and directly transferred on record by Roberto Barbolini in Bologna, in January 2010, using a Neumann VMS70 lathe and a SX74 cutting head.

The recording and disc-cutting process has involved the use of the most sophisticated monophonic technologies from the Fifties along the whole manufacturing chain, from tape recording to vinyl cutting by means of a mechanical lathe. Bachi Da Pietra underwent this experiment, conceived and proposed by Francesco Donadello, covering a day and a night’s span, when the operation scene was finally opened to the public.

Bachi Da Pietra (literally, Stoneworms) have vivisected two previously unpublished tracks, as well as some mutant worms: songs which took on a different shape, compared to their originally issued versions, while being performed again and again over time. The outcome is a live record, divided into a day (without public) and a night (with public) section, and a movie, directed by Luigi Conte, witnessing the experiment by tracking its course.



martedì, settembre 07, 2010

BRONSON BLACK SESSIONS





e mentre questa sera gli amycanbe suonano allo stevemcqueen vi aggiorno sulla straordinaria anteprima in programma al bronson tra il 30 settembre e il 1 ottobre. bronson black sessions appunto, con protagoniste le due band più attese della stagione: black mountain e the black angels entrambe a presentare l'album della consacrazione. ospiti rispettivamente gli australiani the night terrors e i sub-locals sybiann. venerdì 1 ottobre after show andrà in scena il primo party della stagione con chris vale e len. il tutto in collaborazione con officina 49.

entrambe le serate andranno probabilmente sold out.
la prevendita oltre che conveniente è decisamente consigliata.


(il biglietto acquistato in prevendita vale come riduzione per il concerto dei black angels)



A Settembre i Black Mountain di Stephen Mc Bean torneranno sulle scene con il nuovo album 'Wilderness Heart', seguito dell'acclamato 'In The Future' che due anni fa fece parlare dei Black Mountain come del futuro della scena rock nord americana, e del ritorno al selvaggio e primitivo mondo psichedelico di fine anni sessanta e primi settanta.
I Black Mountain sono i pionieri dello psych-and-prog-spiritual, sulle orme di Black Sabbath e Deep Purple ma con il cuore vicino a Kyuss, Queens of the Stone Age (e proprio con la creatura di Josh Homme i Black Mountain hanno parecchi punti in comune) e Soundgarden vecchia maniera.

I Black Mountain sono un combo canadese (tutti orginari di Vancouver, Birtish Columbia) composto da Matt Camirand, Stephen McBean, Jeremy Schmidt, Amber Webber e Joshua Wells arrivato al terzo disco su Jagjaguwar (per cui incidono anche Dinosaur Jr., The Besnard Lakes, Bon Iver, Okkervil River, Oneida, Volcano Choir, e altri affermati artisti della scena rock americana).
I due precedenti album dei Black Mountain sono stati incisi sempre con la stessa formazione, stabile sin dall'esordio del primo ed omonimo album ('Black Mountain' del 2004, preceduto dall' Ep 'Druganaut' sempre su Jagjaguwar records).

(il biglietto acquistato in prevendita vale come free drink)


a seguire black sessions party con chris vale len

The Black Angels sono una psychedelic rock band di Austin, Texas. Formatisi nel Maggio del 2004, hanno preso il proprio nome dalla canzone dei Velvet Underground The Black Angel's Death Song. Nel 2005 la band partecipa a una compilation di musica psichedelica chiamata Psychedelica Vol.1 per l'etichetta Northern Star Records. Il disco, unito alla crescente popolarità della loro pagina MySpace, contribuisce a dare ai Black Angels una grossa popolarità nella scena underground. Il 5 agosto 2007 si esibiscono al festival Lollapalooza di Chicago e in seguito suonano al SXSW del 2006 e del 2008 e al All Tomorrow's Parties 2008. Tra le band con cui si sono esibiti spiccano The Black Keys, Black Rebel Motorcycle Club, The Warlocks, Roky Erickson, The Brian Jonestown Massacre The Raveonettes e Wolfmother.
L'album di debutto del gruppo, Passover, del 2006, è stato accolto in generale molto bene dalla comunità rock underground e si è fatto notare per la scelta di atmosfere e toni dark e per i contenuti dei testi, ma ancora meglio è andato il secondo Lp, Direction to see a Ghost, vera sorpresa del 2008. Precdentemente i Black Angels avevano partecipato alla colonna sonora del film del 2007 di Kevin Bacon Death Sentence e del secondo episodio della serie della Fox Fringe. Il terzo album della band, dal titolo Phosphene Dream, esce il 14 settembre per l’etichetta Blue Horizon Records.

domenica, settembre 05, 2010

SHEARWATER - HANA BI REPORT


a cura di michela bettuzzi
foto adele


Arrivo all’Hanabi con largo anticipo, ma un pubblico di fedelissimi ha già occupato tutte le sedie disponibili, e prima che sia troppo tardi guadagno la mia postazione a terra a pochi centimetri dal palco.

Gli Shearwater arrivano e dalla mia posizione privilegiata mi rendo subito conto che questa sera sarà diversa dalle precedenti in cui ho avuto la fortuna di vederli suonare. Sarà la spiaggia, sarà l’agosto mediterraneo, sarà il vino o forse il cibo, fatto sta che hanno tutti un sorriso rilassato che non gli ho mai visto prima, ed è un bello spettacolo. Non so dire se la loro musica stasera ne sia stata influenzata, dopo pochi minuti di concerto sono troppo coinvolta per pormi domande e fare confronti.

Questo gruppo, scoperto da me per caso per la prima volta più di un anno fa in un locale londinese, mi conquista oggi come fece allora: credo si tratti di quel genere di band che debba essere vista dal vivo per poterne comprendere le potenzialità, lasciandosi ammaliare dalla splendida voce di Jonathan Meiburg, dalle loro capacità di strumentisti sopra la media, dalla assoluta coesione di tutti che, agili e rilassati, si muovono all’unisono sul palco scambiandosi continuamente di posto e di ruolo. Il percussionista Thor Harris (che si presenta, capello selvaggio e fluente, in gilé senza maniche con braccia pelose, ma ha un curriculum di tutto rispetto, parlo di Bill Callahan e The Angels of Light, per citarne un paio – oddio, non che le braccia pelose abbiano niente a che vedere con i curriculum) ad un certo punto scandisce un ritmo un po’ troppo frenetico per un brano già piuttosto serrato e Meiburg suda e quasi si sfinisce per stargli dietro. Loro se la ridono e noi si va in sollucchero

lunedì, agosto 30, 2010

TRANE PAINTING



Trane Painting

in collaborazione con MIRADA

PERFORMANCE DI IMPROVVISAZIONE PER AVANT-GARDE JAZZ TRIO E PENNELLI

La collaborazione tra Hana Bi e Associazione Mirada porta nella suggestiva cornice della spiaggia la performance di Christian Ferlaino (sax), Luca Bernard (contrabbasso), Giovanni Falvo (batteria e percussioni) e Paolo Parisi (pennelli).

Nata da un'idea di Paper Resistance, la performance inizialmente era collegata all'uscita della graphic novel Coltrane di Paolo Parisi (Black Velvet, 2009), ma ben presto ha acquisito un percorso autonomo, sfuggendo ai canoni della narratività predeterminata per ricercare l'inafferrabile forza dell'improvvisazione.

Una ricerca di interazione tra avant-garde jazz trio e pittura su grande formato, tra sguardo, orecchio, beat, suono libero. Parisi rappresenta dal vivo sulla tela vibrazioni e suoni che sgorgano dal trio jazzistico: la ricerca è un lavoro sulla sequenzialità e sull'improvvisazione sonora, tesa a cercare una natura "narrativa" del suono.

venerdì, agosto 27, 2010

BRUTTURE MODERNE




questa sera:
sur vs dulcamara vs enrico farnedi vs antonio gramentieri vs francesco giampaoli

prenotate un posto a tavola.

porcello di cinta allo spiedo dell'azienda agricola di dario e francesco lecca. presidio slow food. patate e cipolla sotto la cenere. birra cajun

giovedì, agosto 19, 2010

venerdì, luglio 30, 2010

una notte tra amici



"On the Adriatic Sea, in the town of Ravenna, there is a beautiful club, dedicated to music, called Hana-Bi. We are always willing to go out of our way to play there, even if it means driving from the other side of Italy the day of the show and driving to Lyon the day after. The Hana-Bi staff have created a musical mecca on the beach, where you can swim, eat great food, get a tan, and hear great music from all over. It is one of the few places where the musicians are probably happier to be there than the audience. Chris, the owner, is also a great football player.


Best,
Jeremy



mercoledì, luglio 28, 2010

all'hana bi il fatto quotidiano

ANTONIO PADELLARO (direttore de "il fatto quotidiano") converserà con
LORIS MAZZETTI
, giornalista RAI, regista de “Il fatto” e “Che tempo che fa”

All’Hana-Bi un altro incontro di grande giornalismo, con il direttore del Fatto Quotidiano Antonio Padellaro che incontra il giornalista RAI Loris Mezzetti.



domenica, luglio 25, 2010

badly drawn boy

l'evento dell'estate all'hana bi.
domani sera dalle 21,30.
ingresso gratuito.
ristorante aperto. consigliata la prenotazione

lunedì, luglio 05, 2010

PAOLO MEREGHETTI: io confesso



Paolo Mereghetti: io confesso
Il critico per eccellenza racconta il suo cinema.
Conduce Elisa Battistini (Il Fatto quotidiano).



Paolo Mereghetti
Converserà con ELISA BATTISTINI, critica cinematografica de “IL FATTO QUOTIDIANO”

Hana-Bi è orgoglioso di ospitare Paolo Mereghetti, il “padre” dei critici cinematografici italiani.
Si è laureato in filosofia con una tesi su Orson Welles.
Collabora con il Corriere della Sera, Radiotre e Rai Tre (trasmissione La mostra della laguna). Ha scritto su Ombre Rosse, il francese Positif, Reset, Linus, Lo straniero e Linea d'Ombra (comitato di redazione). È titolare della rubrica di critica cinematografica su Io Donna. Sono molto seguite le sue video-recensioni nella sezione Corriere TV del sito internet del Corriere della Sera. Nel 2001 ha vinto il Premio Flaiano per la critica cinematografica.
È assurto a grande notorietà per il "Dizionario dei film", da lui curato a partire dal 1993, il dizionario di cinema più venduto in Italia, che si differenzia dai prototipi anglosassoni (come il Maltin) per la lunghezza delle schede e per il tentativo di restituire, in ognuna di esse, una visione del cinema. Sin dalle prime edizioni, il "Dizionario dei film" di Paolo Mereghetti si è avvalso di un cospicuo numero di collaboratori. Tra questi: Goffredo Fofi, Gianni Amelio, Roberto Nepoti, fino a Pier Maria Bocchi e Alberto Pezzotta.


ELISA BATTISTINI
È una giovane giornalista ravennate.
Dopo aver collaborato con il Corriere di Romagna e il settimanale Ravenna&Dintorni, è approdata un anno fa al quotidiano nazionale “Il Fatto Quotidiano” diretto da Antonio Padellaro, a fianco di nomi come quelli di Marco Travaglio e Peter Gomez.
La sua rubrica di cinema sul sito del quotidiano – “Non ho sonno” – è tra le più seguite in assoluto dai lettori di tutta Italia del Fatto.

mercoledì, giugno 30, 2010

serenata videodrone



spettacolo unico questa sera alla rocca.
torna weird tales con l'attesissimo murcof e gli inediti antivj.
porte h21. inizio concerto h21,30
ingresso 12. biglietti disponibili



Le origini messicane sono importanti nel comprendere l’aspetto più sfuggente della produzione del pioniere elettronico Murcof, che al contrario di tanti artisti europei – pronti a filtrare tecnologicamente qualsiasi genere di musica regionale in cui si imbattano – riesce a mantenere ben separati la propria cultura e l’approccio sperimentale. Murcof, accompagnato dalle spettacolari installazioni e soluzioni tecniche del collettivo visuale AntiVj, usa la tecnologia per creare musica avvolgente, spirituale e profondamente risonante, in cui anche ai silenzi sembra affidata una missione cruciale. E ormai altissima è la reputazione internazionale di questo fuoriclasse del soundscape, anche grazie a collaborazioni inconsuete, come le esibizioni con l’ensemble Musiques Nouvelles nelle cattedrali di Bruges e Bruxelles.

martedì, giugno 29, 2010

local natives

ci sono date che sono più importanti di altre.
questa sera LOCAL NATIVES e stevemcqueen.
da non perdere.
inizio concerto puntuale h21,30.
ristorante aperto dalle 19,30. ingresso gratuito.

giovedì, giugno 24, 2010

una spiaggia da sogni


hana bi
spiaggia 72 - marina di ravenna

questa sera

giovedì 24 giugno

inaugura una spiaggia da sogni

in collaborazione con SLOW FOOD - BIRRIFICIO CAJUN - CIRCOLO SOGNI

DEATH PROOF di quentin tarantino
Julia cerca un po’ di relax insieme alle sue due migliori amiche Shanna e Arlene. Lo
stuntman Mike attende solo di poterle attirare nella propria trappola fatta di lamiere contorte.

ogni proiezione sarà preceduta da una cena degustazione su prenotazione.

A CURA DELLA CONDOTTA SLOW FOOD RAVENNA E BIRRIFICIO CAJUN MARRADI

dalle ore 20,00 “Pesce e birra”

menù : Cozze e vongole alla marinara, maccheroncini con ragù di sgombro, spiedini di calamaro e
gamberi preparati dallo staff della condotta: “Pierangelo group”. abbinato alle birre artigianali cajun.

Costo €. 35,00 tutto compreso. Prenotazioni presso il Bagno Hana Bi: 333 2097141 o info@bronsonproduzioni.com

Dopo il successo avuto con l’anteprima del Festival Corti da Sogni all’Hana Bi di Marina di Ravenna continua la collaborazione della Condotta di Ravenna con il Circolo del Cinema Sogni “Antonio Ricci” e la Bronson Produzioni. Saremo impegnati per quattro serate che ci vedranno tra
le dune del Bagno Hana Bi SPIAGGIA 72 a Marina di Ravenna, per una cena degustazione abbinata a tre birre della Birreria artigianale Cajun. Al termine della cena sarà proiettato un film. Il Birrificio Cajun si trova a Marradi, nel cuore dell’Appennino, dove scorre una delle migliori acque delle terre di Firenze. Usano lieviti ad alta fermentazione che fanno poi rifermentare in bottiglia, seguendo metodi tradizionali. Hanno sposato la birra artigianale al “Marron Buono” di Marradi.

Solo la cena degustazione è a pagamento, la proiezione del film è gratuita.


lunedì, giugno 21, 2010

WEIRD TALES


eccovi una delle novità dell'estate.
bronson produzioni al ravenna festival


BRONSON PRODUZIONI in collaborazione con RAVENNA FESTIVAL 2010

presenta

titolo: WEIRD TALES

sottotitolo: MUSICA&VISIONI

dove: ROCCA BRANCALEONE RAVENNA

info e biglietti:

ravenna festival 0544 249244 - teatro alighieri, via mariani 2

cassa di risparmio di ravenna - vivaticket.it - ticketone.it

il prezzo del biglietto per ogni evento è il seguente: posto unico 12 euro


mercoledì 23 giugno, ore 21.30 - Rocca Brancaleone

Musica&Visioni 1 --Weird Tales

Fennesz + Lillevan


Anche se celato sotto strati di palpiti elettronici e alchimie digitali, quello di Fennesz è un rito ancestrale, un processo quasi metafisico con il quale la Musica, o forse l’essenza di essa, giunge negli angoli bui della nostra percezione. Da chitarrista punk-rock, l’austriaco Christian Fennesz diventa nel tempo lo sciamano di glitch e manopole, in grado di ammaliare Ryuichi Sakamoto e David Sylvian con suoni che non si limitano alla sperimentazione concettuale ma scorrendo lasciano fluire tutto il loro spirito più onirico. E l’interazione con il video-artista tedesco Lillevan sarà la chiave di volta, un’unione di immagini in movimento all’emergere delle note, secondo quella contaminazione tra linguaggi che sempre più si pone come direzione imprescindibile delle avanguardie elettroniche mondiali.


domenica 27 giugno, ore 21.30 - Rocca Brancaleone

Musica&Visioni 2 - Weird Tales

Broadcast & The Focus Group

Viene da Birmingham il segreto meglio custodito (in Italia) dell’avanguardia indie-tronica planetaria. Attivi da oltre dieci anni, i Broadcast hanno da sempre condotto una personalissima ricerca nel campo dell’elettronica applicata al pop-rock, conquistando tra i loro ammiratori gente come Flying Lotus e Stereolab. Sin dagli inizi la produzione dei Broadcast affonda le radici nella musica psichedelica americana degli anni ’60, ispirando lo stile vocale della leader Trish Keenan e in generale il sound del gruppo, la cui summa è rappresentata dal nuovo mini-album, Broadcast and The Focus Group Investigate Witch Cults of the Radio Age, realizzato con il Focus Group (ossia il solo Julien House, loro amico di lunga data) e che la “bibbia” del rock, la rivista inglese The Wire, ha nominato miglior disco del 2009.


mercoledì 30 giugno, ore 21.30 - Rocca Brancaleone

Musica&Visioni 3 - Weird Tales

Murcof + AntiVJ


Le origini messicane sono importanti nel comprendere l’aspetto più sfuggente della produzione del pioniere elettronico Murcof, che al contrario di tanti artisti europei – pronti a filtrare tecnologicamente qualsiasi genere di musica regionale in cui si imbattano – riesce a mantenere ben separati la propria cultura e l’approccio sperimentale. Murcof, accompagnato dalle spettacolari installazioni e soluzioni tecniche del collettivo visuale AntiVj, usa la tecnologia per creare musica avvolgente, spirituale e profondamente risonante, in cui anche ai silenzi sembra affidata una missione cruciale. E ormai altissima è la reputazione internazionale di questo fuoriclasse del soundscape, anche grazie a collaborazioni inconsuete, come le esibizioni con l’ensemble Musiques Nouvelles nelle cattedrali di Bruges e Bruxelles.


venerdì 9 luglio, ore 21.30 - Rocca Brancaleone

Musica&Visioni 4 - Weird Tales

La caduta della casa degli Usher

(“La chute de la maison Usher”, regia Jean Epstein, 1928)

musicato dal vivo dai Massimo Volume


Ci si chiederà cosa c’entri un capolavoro dimenticato del cinema anni ’20 con la band più importante del rock indipendente italiano. Eppure, citando Blake, la “simmetria è spaventosa”: dopo i fasti degli anni ’90, con dischi meravigliosi e fondamentali quali Stanze o Lungo i bordi, i Massimo Volume si sciolgono nel 2002, lasciando un vuoto incolmabile. L’inaspettato avviene però sei anni più tardi, quando il gruppo accetta la proposta di riformarsi per comporre la musica per la sonorizzazione del film muto del 1928 La caduta della casa degli Usher, di Jean Epstein, tratto da due racconti di Edgar Allan Poe. Tra immagini fantastiche e horror (al film collaborò il futuro maestro del cinema surrealista, Luis Buñuel) i suoni dei Massimo Volume disegnano gli scenari futuri di una realtà trasfigurata dai sogni.


giovedì, giugno 17, 2010

don vito



ad inizio stagione eravamo stati chiari e avevamo dichiarato i nostri intenti. la settimana che è appena passata ne è stata una dimostrazione decisa, una prova generale perfettamente riuscita tra party, cinema, slow food, buona cucina, spiaggia, mondiali, concerti e showcase. abbiamo visto un hana bi camaleontico in simbiosi perfetta con tutti voi che lo popolate quotidianamente.



domani sera un altro evento speciale: presentiamo don vito in compagnia di sandro ruotolo e massimo ciancimino, con il nostro andrea casadio in veste di moderatore. una serata da non perdere assolutamente.

mercoledì, giugno 09, 2010

WYNN PLAYS DYLAN


wynn plays dylan di alessandro quadretti è il docu/report di quattro giornate passate nell'agosto scorso a ravenna tra bronson e hana bi in compagnia di steve wynn alla guida una band assemblata ad hoc da antonio gramentieri, direttore artistico di strade blu. un progetto in esclusiva mondiale che ha visto il cantante e chitarrista newyorkese alle prese con il repertorio di dylan: la scelta e l'interpretazione dei classici come la riscoperta di brani meno noti nel repertorio del menestrello di duluth. una testimonianza suggestiva di prove, cene, incontri e behind the scenes sfociati nel concerto evento sulla spiaggia dell'hana bi (13/08/2009) a marina di ravenna.

i protagonisti:
steve wynn - linda pitmon - vicky brown - chris cacavas - antonio gramentieri - rigo righetti
e la speciale partecipazione di robyn hitchcock

il documentario verrà presentato questa sera all'hana bi in occasione della serata inaugurale del festival dei corti. in collaborazione con circolo sogni, slow food condotta di ravenna e birrificio cajun

sabato, giugno 05, 2010

un week end al sole


INAUGURAZIONE INDIE ELECTRO PLEASURE
ritorna il classico appuntamento del sabato sera.
dance dance dance dj set sirol pit trinity art.
happy 18 - 20. e poi si balla fino a mezzanotte
ristorante ovviamente aperto. consigliata prenotazione

martedì, giugno 01, 2010

do you remember beach party ?!



beth ditto - foto elena malta

credo che quella di ieri sia sta la serata più importante nella pur breve carriera degli heike has the giggles, se non la più importante, di certo quella con più brividi lungo la spina dorsale. un brivido per ogni volta, e sono state davvero tante, che la gioviale ed esuberante beth ditto li ha nominati e pompati a più non posso durante il concerto dei gossip. a fine serata un cecca esaltato come un bimbo nella fabbrica del cioccolato mi accompagna backstage. voglio omaggiare beth con una bag hana bi e chiederle se si ricorda di quella volta sulla spiaggia, beach party. le consegno la borsa ed immediatamente collega, si apre in un sorriso, mi bacia e mi abbraccia tutta sudata. si ricorda perfettamente di quel bagno nell'adriatico davanti all'hana bi prima di tornare sotto la tettoia per i bis. ancora qualche battuta entusiasta, si fa un po' più seria e mi dice: ti devo confessare una cosa... a quel tempo eravamo ancora poveri, era il nostro primo tour... e ti ho rubato due teli da spiaggia... ma erano bellissimi, uno rosa e uno blu e sono ancora nel mio bagno di casa....

ok beth, sei perdonata.




oggi è finalmente una splendida giornata di sole.
questa sera stevemcqueen vede l'esordio stagionale di vins in consolle, e ospita con grande piacere i paolo benvegnù. di nuovo live sulla nostra spiaggia in una delle rarissime esibizioni in rock della loro estate.

happy 18 - 20. ristorante aperto e inizio concerto puntuale alle 21,30. poi si balla sotto la tettoia.

sabato, maggio 29, 2010

aspettando gli uomini blu



bravi bravi band of skulls. hard indie rock decisamente convincente tra black keys black mountain black angels black sabbath black crows. hanno già detto che ripassano in vacanza...
questa sera torna indie electro pleasure con trinity sirol pit art e forse fabio merighi. le previsioni di giornata sono incerte, ma sotto la tettoia non piove mai e vi aspettiamo come sempre.
sempre oggi alle 18 inaugura la mostra giuda al fargo. vi aspettiamo anche lì.



e domani (domenica) sarà una gran giorno perchè in collaborazione con mediteuropa ospiteremo i tuareg, gli uomini blu(es) del mali. happy dalle 18 e dalle 20 cena senegalese e live a seguire.



Terakaft

Terakaft significa “la carovana” in lingua tamashek. Terakaft è una gang di chitarristi, dello stesso stampo dei Tinariwen. In effetti il gruppo è stato fondato da Kedou e Diara, due storici chitarristi del popolare gruppo blues maliano. Kedou è una celebrità nella sua terra, in Mali, grazie al ruolo che ha avuto nella ribellione tuareg ed anche alle sue canzoni. Si è riunito con Diara (uno dei membri originali dei Tinariwen, forse il chitarrista più “rock'n roll”) e due giovani chitarristi, Sanou e Rhissa. Il gruppo si è esibito la prima volta a Essakane, al Festival au Desert del 2007, e poi al Camel Fair a Tessalit. Ha poi inciso il suo album di debutto in quattro giorni presso i leggendari Bogolan Studios, a Bamako.

il menù.
posti limitati consigliata la prenotazione

NEM
involtini ripieni di gamberi e pollo

Piatti unici
COUS COUS
con sugo di carne e di verdure
MAFFÉ
riso con sugo a base di crema d’arachidi,patate dolci,carote e spezzatino di vitello

Dolci
BACALA'
Pasta di mandorle e miele

MILLE FOGLIE ARABO

Bevande
BISSAP
bevanda a base di fiori di bissap

A richiesta menù vegetariano

PREZZO FISSO 25EURO
in collaborazione con:
Associazione senegalo ravennate a.s.r.a


venerdì, maggio 28, 2010

questa sera band of skulls



questa sera hana bi sessions VII ospita i BAND OF SKULLS. altra band chiaccheratissima e convincente tra indie & rock'n'roll. si inizia alle 21,45 e il ristorante è aperto.




ne approfitto per ricordare che purtroppo e per cause indipendenti dalla nostra volontà, sono annullati i concerti di radio dept (si recupera in autunno) e blessure grave.

in compenso abbiamo chiuso una data con the morning benders mercoledì 14 luglio. da tenere d'occhio, negli usa se ne sono già accorti da un po'



I the Morning Benders sono una delle migliori band californiane del momento, ammirate ed acclamate da tutta la stampa americana ed europea. Il gruppo si è formato nel 2006 per volontà di Chistopher e Jonathan Chu, insieme al bassista Julian Harmon e al batterista Tim Or. L'universo sonoro dei Morning Benders si muove tra le onde della California del nord, S. Francisco e la sua baia, e paga tributo ai Beach Boys che furono e i the Dodos, Fleet Foxes e Vetiver dei giorni nostri, senza tralasciare il college rock di Eels e Weezer. I Morning Benders sono divenuti dei predistinati già con la pubblicazione del loro esordio 'Talking Through Tin Can', pubblicato nel 2008 (album che arrivò fino al numero 8 della Heatseeker chart di Billboard), e hanno confermato il loro status con il nuovo 'Big Echo', già considerato un masterpiece per la nuova scena folk. 'Big Echo' è stato pubblicato in Europa dalla Rough Trade e i Morning Benders sono già visti come dei figliocci skater di Fleet Foxes e Grizzly Bear, capaci di rinverdire la lezione di Neil Young e del folk USA con un colorita iniezione di attitudine west coast.

Del nuovo 'Big Echo' si è parlato tanto, delle sue armonie vocali intessute in pezzi pop orchestrali e vellutati. Si è parlato della mano di Chris Taylor (Grizzly Bear) dietro la produzione a modellare le melodie corali della band in dieci gemme rifinite. Ogni cosa prende il proprio posto naturalmente, dall’indie rock à la Garden State di 'Wet Cement' e 'Cold War (Nice Clean Fight)' alle aperture languide e distorte di 'Pleasure Sighs'.

La matrice dei Grizzly Bear aleggia protettrice su tutto il percorso, con i suoi archi rotondi e l’accessibilità universale di certo pop anni ‘50 e ‘60, ma sono la scrittura di Chu e il suo cantato pulito a rendere 'Big Echo' un intrigante puzzle di indie made in USA. Una fotografia perfetta dello stato attuale di ciò che è elegantemente orchestrale.