giovedì, gennaio 10, 2008

last minute

purtroppo il concerto degli ex otago previsto per questo sabato è rimandato a sabato 16febbraio causa intercorsi problemi di salute ad uno dei membri della band. per dirla tutta il chitarrista ha contratto gli orecchioni (che evidentemente esistono ancora) e sono stati costretti ad annullare un po' di date nelle prossime due settimane.

si esibiranno così i soli winter beach disco e non fate l'errore di sottovalutarli perchè sono una delle band più calde della scena indietalica del momento con recensioni entusiastiche un po' ovunque. il prezzo del biglietto scende a 5 euro per tutta la serata. a seguire indie electro sessions ed in consolle torna anche il giovane sirol.


winter beach disco - “After The Fireworks, We’ll Sail” (blac candy)

Indie Garage, Post Punk, Indie Rock’n’Roll: pensatela come vi pare e, se vi interessa, scegliete quella che vi sembra la definizione migliore. La verità è questa: il nuovo disco dei Winter Beach Disco è semplicemente un gran disco. Dieci proiettili sonori, melodie accattivanti e mai banali, ritmi incalzanti che colpiscono e si stampano nella memoria fin dal primo ascolto.

a mio parere si piazzano un po' a metà strada tra disco drive settlefish e canadians, anche se qualcuno ha azzardato il nome di red worm's farm.




poi ieri mentre andavo dal dentista mi sono fermato in edicola e ho comperato anche rumore. sfoglio le recensioni e quando incappo nel 3.5 (su 10) che stefano cerati rifila a raising sand della coppia robert plant/alison krauss mi convinco che si tratta certamente di un capolavoro. e così dopo la devitalizzazione provvedo all'acquisto. ovviamente era sulla mia lista della spesa perchè indicato da più parti come uno degli album più importanti del 2007 e qui sul blog i pareri autorevoli di grammo e stefano e poi hank e manser (se non sbaglio) non lasciavano adito a dubbi.
ovviamente le aspettative non vengono disattese, e una delicata e stratificata collezione di classici intrisi di superbi e raffinati arrangiamenti esecuzioni e clichè per mano di musicisti immensi quali t bone burnett e marc ribot gira da ieri in repeat sul mio lettore.

morale della favola:
a volte una bella stroncatura vale più di mille raccomandazioni.



e poi ieri sera mi sono visto zodiac di david fincher e anche qui ci troviamo di fronte all'eccellenza del cinema moderno al servizio dei ritmi e della voglia di raccontare che appartengono ad un passato sempre più lontano. consigliato.

40 commenti:

Kekko ha detto...

christopher spacca. utilizza il mio stesso metodo Cerati E ama Zodiac. a quando una rubrica-Vale sugli orecchioni?

Hank ha detto...

Ohibò, primo. Ti ringrazio carissimo della fiducia, ma non ero io a segnalare Plant/Krauss. Ma lo comprerò: stroncatura di Rumore e pareri favorevoli tuo e di Grammo valgono come garanzia.

Hank ha detto...

Acc, dannato Kekko...

manser ha detto...

Anch'io ti ringrazio per l'autorevole ma non avevo proferito parola su Plant/Krauss, pur essendomi ripromesso di acquistarlo. A proposito di "vecchi" molto più avanti della stragrande maggior parte dei "giovani", però, consiglio a tutti l'ultimo Throbbing Gristle che mi sembra davvero clamoroso. Va beh lo saprete già, comunque..

marchino ha detto...

Hank e Manser: adesso lo sapete il moloch vi legge nel pensiero e anticipa le vostre intenzioni..
Comunque Plant/Krauss bello, grazie Chris per l'ascolto e Throbbling Gristle pure notevole, grazie a Chris per il promo, zodiac molto vedibile.. diavolo di un Chris..

gelo ha detto...

x me Plant/Krauss tra i dieci dischi del 2007.

Ste ha detto...

Di solito non guardo chi scrive ma questa volta la "recensione" di stefano Cerati e' stata illuminante!
Mi era quasi balenata l'idea di scrivergli 2 righe di condoglianze per aver perso definitivamente lo spirito critico musicale e aver perso il sottoscritto lettore.
Penso che ogni rivista, oltre a mettere il nome e cognome del "giornalista" debba mettere anche l'età, (prendendola alla larga) i gusti musicali e molto spesso le marchette..
Ascoltate Solal (Moonshine)..non so se sia stato recensito da certi maestri del giornalismo ma ne vale veramente la pena!

Hank ha detto...

Vabbè, dovessero segnalare l'età l'autorevolissimo Fogli potrebbe recensire solo canti gregoriani...

mr.crown ha detto...

"gratitude to t bone and the blue glow who steered an old dog to new tricks"


e il problema di cerati non è l'età.
è che non capisce un cazzo di musica.

a volte vorrei essere un grande dittatore e deportare certa gente nella fresca siberia.

cappuccio ha detto...

@mr.crown: il problema di cerati sono l'età e il non capirne un cazzo di musica insieme. e se vogliamo anche il fatto che schifa l'italiano a man bassa.

giudit ha detto...

zodiac l'ho visto sabato prima di venire al bronson.
capolavoro.

valentina ha detto...

help! il mio capo mi ha sequestrato il cavo di rete per connettermi in ufficio finchè non finisco una pallosissima relazione tecnica! fate una petizione, per favore, fate qualcosa, aiutatemi!!!

in cambio prometto rubriche su malattie infettive, medicine, rimedi fitoterapici e fiori di bach.

poi ascolterò plant/krauss e vedrò zodiac.. o vedrò plant/krauss e ascolterò zodiac...

syrup of tears ha detto...

chris, noi veniamo lo stesso :)
sono molto curioso di vederli dal vivo i Winter Beach Disco !!

gli ex-otago li vedro un altra volta.



su rumore ci sono anche 5 righe su di noi quadrati inteliggenti nascoste da qualche parte

a sabato :)

alla fine ieri che prendesti da rok?

syrup of tears ha detto...

a beh, raising sand.
dormo..

Anonimo ha detto...

chiedo scusa,un'informazione urgente: dove posso trovare il programma completo del teatro Rasi che comprende gli spettacoli di prosa e le modalità di acquisto dei biglietti? è vero che c'è Celestini il 23?

len bigliettaiadispensatrice di info ha detto...

Celestini non è all'interno della prosa ma del Nobodaddy, teatro contemporaneo.
Il programma lo si trova direttamente al Rasi oppure on line sul sito del Teatro delle Albe.
Per prenotare i biglietti gli orari della biglietteria sono il giovedì dalle 16 alle 18 e il sabato dalle 10 alle 12.

...prenotare anche per JENS LECKMAN...!

chris...non ti facevo così simpatico..
la frase "e così dopo la devitalizzazione provvedo all'acquisto" l'ho trovata a dir poco esilarante!
mancarone orecchioni.

Anonimo ha detto...

preparatissima. grazie len

chris ha detto...

len nemmeno io ti facevo così simpatica. il nick "len bigliettaiadispensatrice di info" mi ha fatto scompisciare.

ma quello simpatico veramente rimane kekko.

vale siamo in trepida attesa della rubrica medica

syrup: le quattro righe su di voi le avevo viste, e le ha scritte arturo che è sempre una garanzia e per voi un onore.

poi stanotte racconto di quando ebbi la certezza che cerati e la musica non andavano dalla stessa parte.

Anonimo ha detto...

questi otaghi sono smilzi. Noi ci abbiamo un diggei che suona tutti i sabati nonostante che ci ha gli orecchioni sempre.

Pasquino

gnagno ha detto...

Chris per la partita "BRONSON - MICRONAUTI" vi può andare bene domenica 27 Gennaio dalle 18 alle 19 al Villaggio Anic?
Così dopo la seratona del sabato al Bronson vi diamo la possibilità di incrementare il "fondo terapeutico" :)
Sago anche se fa parte del vostro staff gioca con noi perchè è di origini MICRONAUTE

Kekko ha detto...

@ Vale: ho sentito che i cavi di rete li vendono. è quella la grana?

chris ha detto...

gnagno: direi che domenica 27 può andare. domani sento gli altri e ti confermo.

chris ha detto...

syrup: a parte plant/krauss avevo preso
true primes "we have won" (locust)
e

"yell&ice" … by Subtle
is an inspired collection of remakes, featuring collaborations with Why?, Dan Boeckner of Wolf Parade, Tunde Adebimpe of TVOTR, Markus Acher of the Notwist, and Chris Adams of Hood. "yell&ice" explores and reinterprets their critically acclaimed and most recent full-length, "for hero: for fool".

Giuseppe ha detto...

Ho visto anch'io di recente Zodica, film davvero ottimo!

giudit ha detto...

cliccate qui
vi ricorda qualcuno?

valentina ha detto...

pppffffff ahahhahahhahahhahahhaahhahahhahhahha ahahhahhahhahahhahahahhahah!!!!!!!!!

...

ahahaha

Kekko ha detto...

/me si piega a metà.

Hikari ha detto...

Video esclusivo del cast femminile del bronson che suona Spitty Cash.

skikzzo ha detto...

stili appartenenti al passato? ma che film guardi?!?! basta saper scegliere

len ha detto...

oh signur!!
ovviamente sulle note di Spitty è comparsa la polizia, come si conviene in occasioni simili...

next week.....pagliaccio di ghiaccio...(su consiglio de la Giù):
http://it.youtube.com/watch?v=Q2eW-1Kmla4
...........................!!!!!!!???????????!!!!!!!!!?????????

valentina ha detto...

brrrrrrrrrrr, agghiacciante.
con pagliaccio di ghiaccio secondo me arriva direttamente la neuro, però.

volevo sottolineare la presenza di spitty cash in persona in versione "ready for the floor", dopo il risveglio dal lungo letargo sul divano.

@ len: la pentolaaaaaaaa!!!! me la sono dimenticata di nuovo

chris ha detto...

brava len, se non ci fossi tu a movimentare la serata!

gnagno mandami una mail.

sartoni ti faccio sequestrare il telefonino da massimo.

tabache ha detto...

a cavolo allora non solo io son rimasto incollato allo schermo per 2 ore! non un capolavoro, ma un bel film!

Anonimo ha detto...

ahahaha sisissisi!!hikari cazzo fai sempre sul divano con quel coso in mano!!

Kekko ha detto...

oi: R.I.P.
respect.
represent.

len ha detto...

ma dai!!
fa piangere con quella musica di sottofondo......
sigh e sob.....

(ascoltare "the strange death of liberal england" fa stare bene (per dirla alla kekko e diego)

GIAK ha detto...

CHI VA STASERA A VEDERE FERRO E VINO?

chris ha detto...

giak: ci ho pensato fino all'ultimo
ma alla fine non credo che andrò.
spero venga più vicino la prossima volta...

Anonimo ha detto...

no len pagliaccio di ghiaccio no dai..

len ha detto...

no ma infatti sta bene lì dov'è con la sua banda....