venerdì, dicembre 26, 2008

un anno dal vivo


moltheni


dopo il successo pazzesco dell'ennesima festa anni 90 di natale ci accingiamo ad ospitare moltheni nell'ultimo sabato dell'anno. 27 dicembre.
il 2008 se ne va, e così per la prima volta da quando esistiamo, mi accingo a trarre un rapido bilancino di quanto fatto in questi 12mesi di bronson produzioni.
mi riferisco esclusivamente al settore live in questo momento. come se la nascita del FARGO, la coproduzione del nuovo album dei bachi da pietra e tutta la vita trascorsa sul dancefloor del bronson e sotto la tettoia o sulla sabbia dell'hana bi fossero di poco conto

126 serate di concerto tra bronson e hana bi principalmente, e poi rasi, comandini, almagià, giardini speyer ed estragon
142 tra bands e solisti alcuni dei quali passati in più di un'occasione, bis e tris
collaborazioni vecchie e nuove con strade blu, nobodaddy (ravenna teatro), màntica (socìetas raffaello sanzio), ravenna bella di sera, la borsa del turismo, monogawa ed estragon

questa la lista. davvero incredibile pensare che tutto questo sia stato possibile in appena 365 giorni. in diversi casi si tratta di sogni divenuti realtà, più spesso di tappe di un percorso che abbiamo tracciato con decisione, di grandi soddisfazioni e altrettante delusioni, e certo, qualche volta abbiamo pestato delle merde. spesso ci siete stati vicini, altre volte siete mancati clamorosamente. la mia impressione è che manchi sempre qualcosa per raggiungere le affluenze che le circostanze richiedono e meriterebbero. in ogni caso un sincero grazie a tutti per tutte le volte che avete creduto in noi. e statene pur certi, anche nel 2009 si continua a volare sull'ottovolante di bronson produzioni.

volevo metterli in ordine alfabetico ma poi ci ho rinunciato

adam green - a hawk and a hacksaw - art brut - au revoire simone - bachi da pietra - blood red shoes - charalambides - delitto perfetto - dirtbombs - disco drive - don caballero - sybiann - ex otago - zita swoon - jon spencer & the sadies - no kids - lato oscuro della costa - jason molina - meg - marissa nadler - wire - teatro degli orrori - chris cacavas with steve wynn - perro malo - ruby suns - bob&lisa - tunng - lightspeed champion - bellrays - raveonettes - sons and daughters - liars - spacepony - black fanfare - efterklang - heike has the giggles - le luci della centrale elettrica - comaneci - dubsync - holly golightly and the brokeoffs - winter beach disco - theoretical girl - alex chilton - giovanni ferrario - iron and wine - scott matthew - red worm's farm - chesterfield kings - the veils - little annie with paul wallfisch - offlaga disco pax - my awesome mixtape - boris - bonnie prince billy - diva scarlet - bob corn - love is all - castanets - chrome hoof - dead meadow - moha! - ovo - a storm of light - jens lekman - saroos - sightings - strawberry fields - buattitime - lords of altamont - botanica - earth - sir richard bishop - kula shaker - scott matthew - la crus - larkin grim with rosolina mar - altro - stop the wheel - stoned machine - brunettes - six organs of admittance - bill callahan (smog) - pete and the pirates - i'm from barcelona - melvins - matmos - at swim two birds - apse - three in one gentleman suit - linea 77 - michael gira - rhys chatham - black mountain - paolo benvegnù - le volume courbè - notwist - girls in hawaii - canadians - camper van beethoven - mae shi - tito and tarantula - juno falls - gallon drunk - massimo volume - willard grant conspiracy - cesare basile - larsen with jamie stewart and julia kent - frida hyvonen - kisses from mars - pete molinari love is all - negura bunget - clever square - punck - paul collins beat - archie bronson outfit - ufomammut - morkobot - lento - futureheads - no age - moltheni - colore perfetto - the notwist - television personalities - woven hand - black angels - dragons of zynth - birch book - peter broderick - duecento al secondo - ojm - small jackets - (r) - the narcotics - nights sailing blind - a classic education - holly miranda - laura marling - growing - hammer of hathor - alasdair roberts - kula shaker


will oldham by ele

alex chilton by ele


bill callahan by ele

18 commenti:

20nd ha detto...

Jin&Coke

diego ha detto...

chapeau.

Anonimo ha detto...

viva la modestia

gagaryn ha detto...

perchè essere ipocritamente modesti quando si lascia il segno?

complimenti e in bocca al lupo al bronson!

Anonimo ha detto...

perchè comunque il bronson è un locale piccolo,invece di aprire un bar non potevano cercare un'altra sede per il bronson ?

Anonimo ha detto...

Locale piccolo? Quando ci sono i concerti è anche troppo grande e quindi prima di chiedere un'altra sede venite ai concerti!!

A Capodanno organizzate qualcosa al Bronson?

chris ha detto...

bronson tradizionalmente chiuso a capodanno. dopo stanotte ci si rivede il 3 con le luci della centrale.
in the meantime i dischi dell'anno al FARGO (29 e 30)

Anonimo ha detto...

io ai concerti ci sono sempre,quindi come allo stadio posso fischiare. il locale è grande per concerti di artisti che non hanno un grosso richiamo

chris ha detto...

beh sì, è tutto relativo...

Anonimo ha detto...

non voglio passare per il lamentone della situazione,dico solo che visti i fantastici gruppi et singoli artisti che riesce ad avere il bronson,magari il tutto meriterebbe una location piu ampia.
non ci sono delle abandoned warehouses nella zona portoindustriale di ravenna ? io il bronson lo vedo piu in situazioni del genere,madonna dell'albero is too small

chris ha detto...

per il momento in realtà è più che sufficiente. l'unico sold out che mi ricordi è quello di kula shaker.
magari per helmet si bissa. e poi al bronson c'è una buona visuale da quasi tutte le posizioni e abbiamo lavorato molto su acustica e qualità del suono. per inciso "prendere" un capannone e metterlo a norma con le leggi attuali significherebbe anni e milioni di euro. non ne vale davvero la pena.
e di certo non ce lo possiamo nemmeno lontanamente permettere.

Anonimo ha detto...

mi rendo conto di essermi espresso male,o almeno temo di aver fatto sembrare le mie parole come un'accusa al bronson,quando in realtà volevo solo dire che per l'enorme lavoro che fate nel portare grandi nomi al bronson meritate piu spazio e visibilità, certo è che come dici tu i soldout sono stati pochi e questo probabilmente non vi da il giusto entusiasmo per trovare una location piu spaziosa.
e poi costa

chris ha detto...

ti avevo capito, ho solo puntualizzato che per il momento e forse per sempre, l'unica possibilità è migliorare al massimo quello che abbiamo a disposizione.

se poi ci saranno altri sold out il consiglio è acquistare in prevendita e anche in questo senso ci saranno sviluppi nelle prossime settimane.

Kekko ha detto...

dirtbombs - jason molina - wire - liars - scott matthew - moha! - a storm of light - earth - melvins - michael gira (a caso nell'ordine i miei preferiti)

bacini
F

anonima ha detto...

dj dagli occhi chiari.... dalla "regale" maglietta....

chris ha detto...

sirol

stu ha detto...

100 kilometri sotto la neve fitta,e neanche una sbandata! Juha Kankkunen mi fa una pippa!

jordan shoes ha detto...

i agree your idea ! very nice blog