martedì, agosto 07, 2007

voodoo mojitos

difficile trovare un principio o una fine perchè è di un cerchio che stiamo parlando.

ma ieri durante il soundcheck il vecchio cowboy mi guarda e fa "hey chris , ma com'è stato possibile che tutto questo accadesse?!" il mio era di sicuro uno sguardo compiaciuto e lui ha continuato "ti ricordi l'altra volta? quei mojitos che mi avete fatto bere.... erano forse voodoo mojitos?!"



howe gelb e john convertino non salivano sullo stesso palco da sempre e chissà se e quando accadrà ancora. ma il momento era storico e con loro c'era steve wynn.
di certo non mancava lee hazlewood a cui poi renderanno omaggio:
some velvet morning.

un buon giorno per morire.

e la spiaggia è divenuta deserto e il mare oceano e il vecchio sciamano era visibilmente divertito da tutti gli spiritelli magici che abitano questo luogo.

e quando sulle note di ring of fire squillano le trombe come il coniglio esce dal cilindro, si inizia a sospettare un complotto divino. cash se la ride e howe si stupisce e ammicca sornione e il resto è leggenda.

...e tra le note si riesce a cogliere...
"summertime, living is easy at hana bi beach" e può essere il regalo di una vita.

thank you lord

ps: grazie a grammo che in questo caso è stato la mano di dio
pps: la foto l'ho rubata a kekko, in attesa di qualcosa di meglio...

12 commenti:

Layeahyeahyeahs ha detto...

voglio essere la prima.

Layeahyeahyeahs ha detto...

@ La Giò: La Vale però non è Wonder. Quella è la Len.
La Vale è Vale Bionica.

Gianni (non quello, un'altro) ha detto...

La prossima volta lo vorremmo vedere al Bronson! Ieri sera era davvero difficile avvicinarsi e goderne a pieno!
Grazie a tutti!

Hank ha detto...

@ Diego: C'ero (vedi "gag della batteria"), a Urbino. Fu alla fine del concerto (l'ULTIMO, e dico l'ULTIMO in assoluto, dei Giant Sand con Convertino e Joey Burns in line-up), e beh, gli organizzatori interruppero il concerto per far suonare gli Afterhours (sì, avete letto bene: gli Afterhours. Come se io interrompessi la finale dei 100 metri piani alle Olimpiadi per mostrare al mondo il cinto d'ernia). Mi piacque pensare che fosse un gesto di protesta di Howe, e che gli Afterhours facessero schifo anche a lui. Da quel giorno, colpevoli o meno, sono la band che odio di più al mondo.

diego ha detto...

Che Howe in stato di grazia quei giorni di 5 anni fa... tre apparizioni in due serate. Con Burns al contrabbasso ed una violinista, nella quiete notturna del cortile di S.Chiara, pareva aver suonato sino al canto del gallo.

ADELE ha detto...

se proprio dovessi usare altre parole, queste:
prezioso
irripetibile

ma...diego...LOST IN PARTY????

Hank ha detto...

Già, Diego. E semplicemente grandioso quando si unì a Thalia Zedek per duettare su "Johny Hit And Run Paulene" degli X, dicendole "Ok, io faccio John Doe e tu Exene".

gelo ha detto...

borguez solo tu puoi capirmi...l'unico che ha riconosciuto billy e l'unico che apprezza tante volte cose poco alla moda...potrei suonare anche solo x te.
sul concerto è già stato detto tutto...tanta gente ma ne mancava tanta che ha ancora le idee confuse su cos'è il rock'n'roll.
baci

Anonimo ha detto...

e venerdì? mi dite i programmi? Grazie

Anonimo ha detto...

grado io ti voglio in consolle!
non al bancone!....siete quelli che ci piacciono di più...!
marty

Anonimo ha detto...

se interessa qui sotto ci sono due foto di h. gelb un pò più chiare (non troppo!)
http://www.flickr.com/photos/puzzolasculettante/1036683201/

http://www.flickr.com/photos/puzzolasculettante/1036683407/

*anche io ho riconosciuto billy!!!*

Anonimo ha detto...

ola
qui antonio.
tutto moooooooooooooooolto buono, grazie mille per la citazione e per la spettacolare ospitalità.
in effetti per quanto si possa chiamare in causa - e non a torto - un qualche magnetismo superiore, spesso anche i miracoli necessitano di regie terrene molto attente.
dietro questa serata e dietro un re-incontro sperato per anni ci sono, in ordine sparso: diversi anni di "strade blu meets howe", cinque viaggi a tucson, una session di registrazione al wavelab, rapporti di lavoro diventati amicizie forti, un annetto di testate (simboliche) con chris risoltesi in un bel rapporto, un assessore regionale sveglio, casolari sulle colline, bagni al mare, cibi assortiti, vini e un sacco di altre cose. molte piste percorse a ritroso per spostare i sassi che le intralciavano. a tucson e in romagna.
non a caso: rimettere insieme howe e convertino era uno dei motivi per cui strade blu è nato. forse IL motivo, e sia detto con l'enfasi che una maiuscola richiede. perchè qui si parla solo e soltanto di passione e passioni, non di calcoli, strategie o altro.
howe e convertino, fatto. e
qui per noi si chiude una fase. indi: si può chiudere baracca e burattini, o rilanciare e rilanciarsi con nuovi obbiettivi.
chissà. l'importante era comunque arrivare qui e ora. almeno, appunto, per me.
grazie, con tutto il cuore, a chi ha contribuito.
(per la cronaca: dall'altra sera qui in collina gli addetti ai lavori dell'arizona parlano insistentemente di un nuovo OP8...)