mercoledì, aprile 23, 2008

best show best crowd

foto by kekko

per quel che mi riguarda quella appena conclusa potrebbe essere il prototipo della serata perfetta. un grande artista che con la sua piccola band ha saputo emozionare e anche stupire.
un pubblico in doveroso e rispettoso silenzio salvo poi esplodere in grida di entusiasmo e applausi sempre più lunghi. davvero si respirava gioia, e consapevolezza di trovarsi di fronte a qualcosa di speciale. la certezza è arrivata sul finale quando i bis hanno visto susseguirsi tre cover da brividi veri, in quelle versioni così rispettose intrise di classe e dignità che ci hanno fatto miracolosamente sentire parte di un tutto. raro. love will tear us a part, harvest moon e non ricordo il titolo di quella di elliot smith in duetto con l'incredibile voce della splendida holly miranda.
una serata talmente perfetta che mi permetto di criticare gli assenti, quelli del si stava meglio quando si stava peggio, quelli che in questa città non succede mai nulla. questa sera qualcosa è successo, ed è stato chiaro fin da subito, ma ancora di più nel post concerto che sembrava di essere al compleanno di uno famoso e si conoscevano tutti con scott e la sua piccola band in pista a ballare tra foto ed autografi. grazie a tutti.
"best show best crowd" scott matthew and his incredible band

24 commenti:

Kekko ha detto...

probabilmente i migliori concerti son quelli da cui non ti aspetti niente. la fotta monta tutta dopo l'inizio.

successone.

Ste ha detto...

Between the bars..mannaggia!

diego ha detto...

Ci sono concerti che vanno oltre,
passano una soglia al di là della quale
un semplice evento si trasforma in qualcosa di speciale.
e lo capisci dalla faccia della gente,
quella sopra il palco e quella sotto.
un'ora e mezza di pelle d'oca lascia il segno.

len ha detto...

Concerto davvero bellissimo, due voci incredibili.
Holly degna di una beth orton o una cat power.

I pullen hanno sbancato il banchetto e hanno trovato finalmente la divisa pigiamona per l'Albicocco...!

chris ha detto...

è vero, mi aspettavo un bel concerto palloso e nulla più. e ci siamo ritrovati nel bel mezzo di un evento con impressioni ed emozioni in crescita costante fino alla fine.

è stato bravo persino pullo in consolle! incredibile, è andato tutto davvero per il meglio.

a stasera con BRUNETTES e ancora pullo

Anonimo ha detto...

quando un martedì sera di primavera ti ritrovi con gli amici che ami a condividere un’atmosfera come quella che ieri sera si respirava al “bronson” la mattina seguente ti svegli con una carica calma e densa. Al lavoro non resisti e tenendo basse le casse lasci che scott ti faccia ancora compagnia. Essere vergini di un autoredel genere e avere la fortuna di ascoltarlo per la prima volta live è da privilegiati. Io lo sono stata.
Una voce che ti costringeva a stare lì con i pensieri, a tirare anche un po’ di somme. A lasciarsi andare. La cover di chiusura mi ha letteralmente ammazzata.
Mi sono emozionata come non mi succedeva da tempo. Sarebbe bello metteste on line il video con Holly Miranda, ho visto un tipo con una handycam che si aggirava, lei è superlativa, una versione al femminile e meno drama di Damien Rice.
A.

diego ha detto...

...anch'io appena ha aperto bocca ho pensato a Damien Rice. e anche un po' a Josephine Foster.

chris ha detto...

io a cocorosie, ma vabbè.
gran voce gran personalità

ora li porto a pranzo all'hana bi

pullo ha detto...

....e sono riuscito pure a fare ballare scott (un incrocio tra cisco e andrea cola) e la sua band..cazzo figata eh.

Grazie a te chris che ci porti questi grandi artisti!

Purtroppo stasera ci son ancora io, e arriverò prima e andrò via più tardi..-)

Ieri sera il migliore live di questo 2008 visto per ora, poi con l'aggiunta della amica americana holly dalla voce alla KIMYA DAWSON magari meno impastata, tutto è stato da pelle d'oca!

Speriamo di rivederlo presto..a stasera...

Hank ha detto...

"... quelli del si stava meglio quando si stava peggio, quelli che in questa città non succede mai nulla...".

E quelli con impegni di lavoro, mannaggia a loro. Mi consola parzialmente il fatto che nella foto di Kekko Scott Matthews sia assolutamente identico a Marchino, dunque dal punto di vista estetico non mi sono perso nulla. Rammarico a palla, comunque, e una precisazione: nessuna obiezione sulla "best crowd", ma il miglior show del 2008 (e anche del 2007 e del 2009) è stato quello di Michael Gira, anyway.

Kekko ha detto...

hank, pensavo giusto a una top ten del bronson stagione 07/08...

per come la vedo io potrebbe essere, in ordine sparso:

mono
gowns
arbouretum
moha!
scott matthew
mike gira
jason mo
john doe

e mi tengo due posti liberi, perchè wire ben chasny growing smog e boris devono ancora suonare.

Kekko ha detto...

ps: la canzone che chris non ricorda è heaven knows i'm miserable now, degli smiths.

chris ha detto...

bella kekko grazie per la precisazione. ora correggo

hank: best show best crowd lo hanno detto loro. concerto di quelli da ricordare. gira è il demonio e non si discute

Anonimo ha detto...

...In my life
Why do I give valuable time
To people who don't care if I live or I die?

A.

L ha detto...

bella sorpresa
bella serata
:)

chris ha detto...

hank chiaro che non mi riferivo a quelli come te che con quella sciarpetta sembri un complemento d'arredo del bronson/hana bi.

no, mi riferivo al gota di quelli che "sanno tutto loro" appollaiati ad uno sgabello con i gomiti sul bancone come balene spiaggiate.

Hank ha detto...

Ah, non avevo colto fosse un virgolettato della band. Ma era più che altro un pretesto, tipo:
Mia nonna: "Eh, non ci sono più le mezze stagioni...". Io: "Però Michael Gira sì."

Concordo in toto, Kekko, con le eccezioni di Moha e Gowns che non ho visto (ma ovviamente mi fido). E un posticino al caldo per Chasny e per il next big colpaccio del Moloch (tipo quello che quando chiedo a Benny e Marchino mi rispondono "Chi è lei, signore?" e scutano i cornicioni paventando cecchini) lo terrei.

valentina ha detto...

bellissimo concerto ieri sera. non ci sono molte parole per descrivere ciò che il calore del pubblico ha dimostrato in uno di quei martedì sera che proprio non ti aspetti. bisognava esserci.

per me è difficilissimo fare una classifica dei concerti. in realtà da un paio d'anni a questa parte ho visto e mi sono ritrovata ad apprezzare così tanti artisti che non saprei da dove cominciare.
il mio bagaglio musicale si è notevolmente arricchito,così come il mobiletto dei cd (anche se arrivo sempre al banchetto alla fine e compro l'ultima copia) e più passa il tempo più mi sembra di ascoltare la musica con nuove orecchie.
insomma ho scritto un papiro perchè oggi sono in mood mancarone e per una volta volevo ringraziare il grande capo che ci serve tutto questo stare bene dietro casa.

peace

Anonimo ha detto...

Scott, emozionante, e confermo la fotta aumentava ad ogni brano. Semplicemente unico e con una band minimale sicura di se! Complimenti davvero anche a tutto il pubblico presente, silenzioso ed attento, ammaliato dal movimento di quelle mani e da quella voce! E' bello stare con voi! Grazie anche alla benny per il finale "dolce"! Cecca

chris ha detto...

ecco ora comincia il week end.
in attesa di trovare 15minuti per postare degnamente vi riassumo i prossimi tre giorni:

venerdì si balla all'HANA BI.fino a mezzanotte!
happy 18 - 19

sabato FESTA di CHIUSURA BRONSON
happy 23 - 24
ingresso 5 anche per il concerto.

domenica INDIE ELECTRO PLEASURE di nuovo all'HANA BI.

ristorante aperto ecc ecc

Anonimo ha detto...

e stasera che si fa?!!

diego ha detto...

non so cosa farò stasera, ma so esattamente cosa farò tra un mese...
un solo nome:BILL CALLAHAN.

e domani...

A P S E ! ! !

Anonimo ha detto...

Sta sera ci si compra arrapao... siete un pò tommelle...

Anonimo ha detto...

troppa fotta al carnevale bronson.