giovedì, aprile 03, 2008

la via del vento

gli a hawk and a hacksaw si prendono una pausa dal tour europeo in compagnia dei portishead, i più attenti tra di voi ne saranno certamente a conoscenza e forse qualcuno ha addirittura presenziato ad una delle due tappe italiane, e si concedono qualche data da headliner.
Per l’occasione si trasformano in quartetto, con il trombettista dello “Hun Hangar Ensemble” ed il polistrumentista britannico Chris Hladowski (Nalle, The Family Elan) e ancora una volta sapranno deliziarci con temi mariachi, klezmer, folk esteuropeo, danze gitane e melodie mediorientali.
un altro graditissimo ritorno.



anche in questo caso abbiamo voluto arricchire la proposta invitando una talentuosa ospite ad aprire la serata.
per chi non la conoscesse: Marissa Nadler è cresciuta alla scuola di Joan Baez e Joni Mitchell, porta il folk a nuovi splendori, ricoprendolo con un velo di tristezza e d’inquietudine attraverso le funeste storie dei personaggi che prendono vita nelle sue canzoni. personalmente mi ricorda lisa germano e il suo ultimo album è gioiello di romanticismo e decadenza, tradizione e un tocco di psichedelia.



sabato 5 aprile. porte h21,30. ingresso 12 (10 in mailing)
guests: kekko&diego reunion set

non resisto


WIRE
(colin newman - graham lewis - robert grey - bruce gilbert)
live al Bronson lunedì 5 maggio.
mito e post punk

71 commenti:

Ste ha detto...

Ho capito solo ora qual'e' l'altro sogno realizzato! ke bbbomba!

Kekko ha detto...

vado per la quarta volta di A Hawk and a Hacksaw, sostanzialmente in un anno. spero solo non sia l'ultima. il ricordo di quel bis con la spina staccata in mezzo alla spiaggia è uno dei più belli dell'estate HanaBi dell'anno scorso, che di ricordi belli ne ha riservati.

Mancarone fisarmonica e violino.

diego ha detto...

questo week-end la doppietta al Bronson non me la toglie nessuno!

Anonimo ha detto...

Di donne?...

Kekko ha detto...

sì, la sua morosa e io.

Kekko ha detto...

ODDIO!!!!!

diego ha detto...

WIRE?!?

il 5 Maggio sarò appena tornato da Berlino, luogo dal quale i Calamari un anno fa mi portarono il vinile di 154...

@anonimo: la battuta era già stata fatta in passato... è stagionata, posticcia.

punck ha detto...

gia' il 5 maggio e' una data che evoca dolci ricordi...ma da adesso diventera' LA DATA per eccellenza.

E' un paese per vecchi!!!!

pullo ha detto...

Chris chi ti ferma più..?!!

Kekko ha detto...

ma facciamoci del MALE, anche!

Hank ha detto...

Gran weekend. Ma grande sul serio, di quelli che se vivessi a Londra penserei "Cazzo, bello vivere a Londra, che venerdì c'è Molina e sabato Hawk And The Hacksaw e Marissa Nadler". A proposito, chi arriva tardi e non vede Marissa (come probabilmente me, tra l'altro) è tonto. Sugli Wire ogni commento sarebbe superfluo. Manca solo Blind Willie McTell all'Hana-Bi (ma ci sono Benny, Fede, Vale, Irene e la cabina a scrocco di Marchino e Ale, dunque chi se ne frega). God save the Moloch.

valentina ha detto...

cazzo. lunedì 5 maggio? così presto? comincio a prepararmi psicologicamente.
len abbiamo fatto troppo bene a non prenotare per la vacanzina i primi di maggio!

gec ha detto...

NON CI CREDO. I WIRE. NON CI CREDO.

Anonimo ha detto...

voglio andare avivere in campagna

giudit ha detto...

peccato che il 5 maggio io sarò già ripartita con Adam.

gec ha detto...

Wire > Adam

Anonimo ha detto...

caro chris
la primavera romana scorre lenta e tiepida, portandoci a spasso con una calma sorniona che sa già di Sud.

poi capito sul blog e che vedo?
ma-la-madonna!!
comunque vada la vita, il 5 maggio sono in prima fila. dal giorno prima.
per me, è l'evento rock del biennio.
i wire sono per gli ultimi decenni quello che i velvet underground sono stati per i tardi '60.
gente che ha capito tutto, prima.
grandioso.
baci
gr.

Juliet ha detto...

oddio oddio oddioooooo
che bello che figata che gioia. chris ti voglio bene,
i wiiiiiiiiiiiireeeeeeeeeeeeeee.

Juliet ha detto...

oddio oddio oddio.
i wire a ravenna.
chris ti voglio bene.

diego ha detto...

mi compiaccio dell'entusiasmo generale!
anche se i WIRE hanno suonato nell'ottobre 2003 al Velvet e non se li è cagati nessuno... ancora non era arrivata la nuova ondata (post)punk-funk e non c'era gente che credeva che i WIRE fossero una nuova band liberamente ispirata ai Disco Drive.

(è un commento satirico, nessuno me ne voglia!)

chris ha detto...

diego: 5anni anni di bronson produzioni forse hanno seminato qualcosa . don't you think?!

diego ha detto...

cazzo, redarguito direttamente dal Grande Moloch... mi cospargo il capo di cenere.

...certo che lo penso, infatti non era bronsonproduzioni l'oggetto della satira.

A domani!

punck ha detto...

Diego :-)

giovani e indierockers....binomio ad altissimo rischio!!!
:-)

magari fra 25 anni succedera' lo stesso con i Devastations o parenthetical girls ..........naaaaaaaaaa!!

nessuna polemica sia chiaro solo evidente invidia anagrafica.

Wire chi?
quelli del giornale?
Gia' nel 2003 mi fecero sta domanda....

Federico Savini ha detto...

Io al Velvet nel 2003 c'ero. Bel concerto (non da strappo di capelli ma bello, soprattutto Pink Flag e i Read and Burn), tiratissimo considerando l'età dei nonnetti. Il locale era lungi dall'esser pieno e, in effetti, credo anch'io che forse oggi tirerebbero di più (quindi al Bronson non si entra?).

Ad ogni modo non c'è un pò di riflusso nel trend del punk danzereccio?

PS: personale scorno del sottoscritto nel notare che la stampa locale romagnola, ultimamente piuttosto attenta agli happening bronsoniani, non ha cagato per nulla i Charalambides, che personalmente attendo anche più degli altri (e i Bachi mi piacciono molto, eh).

gelo ha detto...

arrivo x ultimo ma devo dirlo anch io
CAZZAROLA I WIRE

manser ha detto...

Federico, lasciami per una volta difendere il Corriere...Per questa sera c'è un bell'articolone e spero di aver fatto capire che i Charalambides sono da non perdere...in effetti però sugli altri due quotidiani oggi mi sembra non sia uscito proprio nulla...mah

chris ha detto...

diego: mi spiego meglio.
non è per nulla detto che il 5maggio il bronson sarà stracolmo anche se me lo auguro.
come current 93, liars, smog, michael gira, pere ubu, sunn o))), john spencer, billy childish, howe gelb convertino wynn, ian mackaye, john doe ecc ecc, l'arrivo dei WIRE rappresenta una tappa fondamentale in un percorso tracciato con una certa coerenza di intenti. in ogni caso non è una motivazione sufficiente per garantire il doveroso pienone. potrebbe essere un altro di quei casi in cui tutti ne parlano e ci riempiono hard disk, myspace, blog e forum salvo poi dimenticarsi di "consumare". ricordo che john doe ha suonato di fronte a meno di 100 persone.

questa sera jason molina e i bachi daranno vita ad una jam dal sapore certamente unico. ci saranno anche i charalambides di christina carter che ha recentemente prestato la voce a thurston moore (sonic youth). ancora una volta qualcosa di speciale che non fa altro che cotinuare ad alzare la posta in gioco. in quanti arriveranno a celebrare l'evento?!
dal mio punto di vista sempre meno di quelli che un cast del genere meriterebbe

Federico Savini ha detto...

Scusa Luca, il Corriere non l'ho letto in effetti oggi, ma, non a caso, di solito è proprio quello più attento per ovvi motivi...

Quando poi leggo di musica indie sul Carlino, il tutto assume una dimensione grottesca, divertente e in fin dei conti positiva, ma pur sempre grottesca...

PS. sulla storia del 2003 penso anch'io, da esterno, che quello che dice Chris sul ruolo del Bronson sia innegabile, e non limitato al ravennate, data la continuità impressionante e la qualità in crescendo dei concerti. Al Velvet i concerti, specie di questo tipo, son sempre stati eventi più episodici, almeno questa è sempre stata la mia impressione.

Federico Savini ha detto...

PS: letto il Corriere, chiedo ammenda, si parla più dei Charalambides che non degli altri, e c'è anche la finezza di segnalare la cassetta "Our Bed Is Green". Ecco, magari "Joy Shapes" non è proprio incontestato come capolavoro del gruppo (c'è anche il mitico "Market Square" del '95, che però sta solo su vinile), ma queste son veramente piccolezze.

Di mio sto cercando di far venir gente,anche mentendo spudoratamente.

chris ha detto...

federico savini:
"Di mio sto cercando di far venir gente,anche mentendo spudoratamente."
tipo raccontando che sono tutte rose e fiori ?! che sarà una serata allegra piena di luci e colori ?! una notte leggera e anche un po' frivola a cui parteciperanno celebrità del jet set locale e internazionale?!

diego ha detto...

@chris: oh, se è così dillo che io ed i miei amici tristi non veniamo! ;)

panè ha detto...

Suonano prima i bachi+molina o i charalambides?

Kekko ha detto...

@federico: mi inchino. da queste parti si aspetta più charalambides che bachi e jas.

@chi fa la discussione vecchio VS nuovo ecc: va benissimo tutto, alla fine è un problema di appartenenza -e io sono il più snob di tutti, quindi va benissimo. dico solo, non abbiate paura di essere confusi con i ragazzini alla moda che ascoltano tutta quella merda con l'articolo: abbiamo la stempiatura e ci vestiamo alla cazzo. stiamo sotto al palco. eravamo a vedere john doe e Moha! e Rhys Chatham. no, io rhys chatham l'ho saltato. che merda.

chris ha detto...

panè: iniziano i charlambides.

kekko: non avevo volutamente fatto l'esempio di rhys chatham.

metto le poltroncine?!

federico: hai detto che ci sono le donne nude?!

diego: un po' di sad company sta bene con tutto

diego ha detto...

chris, we walk the saddest way...io dico metti le poltroncine!

personalmente appartengo più a Jason+Bachi che a Charalambides.
Grande attesa per i primi, grande curiosità per i secondi (che invero suoneranno per primi!).

Federico Savini ha detto...

Ho detto: "no, tranquilli, non è una roba da addormentarsi...".

Certo potevo tentare anche la carta delle donne nude...
Ah, Christina Carter è caruccia in viso ma se non ricordo male ha il culo un pò basso. Così, per tenere alto il livello della discussione... Comunque più affascinante di Dorella, ecco, questo si.

valentina ha detto...

io, non avendo letto le parole di manser (ma a rimini è difficile trovare l'edizione ravennate del corriere), mi fido ciecamente di quel "kranky" scritto vicino a charalambides.

c'è un buffet gratis?

chris ha detto...

vale: hai ragione dovremmo usare più spesso l'effetto buffet. ma ce lo giochiamo domenica prossima per l'apertura dell'hana bi.

Hank ha detto...

Mi chiedo a quanti ancora si debba ricordare che il concetto aristotelico di catarsi risale al IV secolo a.C., e alla sua età per forza ha il culo un po' basso.

Anonimo ha detto...

domenica 13 piove

manser ha detto...

x Federico (non riesco a fare la chiocciolina, non so perchè, peccato perchè è molto figo rispondere con la chiocciolina): doveva essere parecchio evidente perchè il culo basso me lo ricordo anch'io...al Clandestino con Black Forest/Black sea? mah non ne sono sicuro...
Forse a "Joy Shapes" ci sono affezionato perchè è il loro unico disco che possiedo in originale...Non ho ancora sentito l'ultimo invece..merita l'acquisto??

valentina ha detto...

non si accettano previsioni del tempo se non dal nostro fidato weather man, nonchè dj, nonchè festeggiato... PULLO! perchè se non sbaglio oggi festeggia un anno di entusiasmi in più. happy birthday!

chris ha detto...

a pullo gli farebbe proprio bene una serata come quella di questa sera.
auguri al dj più entusiasta del bronson!

Anonimo ha detto...

domenica 13 nevica

Anonimo ha detto...

chris era sarcasmo quello?

auguri Pullooooo!!!!

Anonimo ha detto...

ehi bastards, stasera c'è la festa?

Anonimo ha detto...

pullo sei un ariete???

Federico Savini ha detto...

X Manser: la vidi anch'io al Clan, mamma che palle, la ricordo micidiale. Invece insieme a Tom (magari ci fosse ancora anche Heather Leigh Murray...) a Minehead fece un bel concerto, ma secondo me è lui a fare la differenza.
A proposito, li avete sentiti il supergruppo Badgerlore? A presto in uscita su Table Of The Elements, peraltro ci suona pure un nome caro al Bronson, Ben Chasny.

Joy Shapes è bellissimo anche per me, consigliabile prima di Market Square. E' solo che anche quest'ultimo è molto "mitico", come del resto buona parte della produzione Siltbreeze.

diego ha detto...

Minehead, ah! quella ridente cittadina... mi duole non farvi ritorno quest'anno!

(ma anche no, visto il maggio bomba al bronson)

Federico Savini ha detto...

Cosa fanno quest'anno a Minehead?
Ti sei visto il Nightmare Before Christmas 2006 come me? I tre giorni più belli della mia vita, o quasi.
Playlist del festival:

- Sun City Girls
- Stooges
- Melvins

giudit ha detto...

AUGUUUURI PULìNI|!!

Kekko ha detto...

@Federico: al di là del volerti stringere la mano, Minehead ormai è roba cheap, passè, VECCHIA. tra poco, signori, torna il Crete Goat.

diego ha detto...

@federico: no, ho visto questo.
Se avrai voglia di leggerlo capirai (forse) qualcosa sul commento snob di kekko di cui sopra.

(si convenga che lo spam era inevitabile)

d. ha detto...

i WIRE a domicilio!!! Sìììì!!! Grazie! 154 tutta la vita...
chris di questo passo rischi seriamente di farmi felice...
ma...perché non fai un passettino in più inserendo un pò di post-punk wave ecc all'interno delle serate? Perché non inserire un dj-set "di genere"??? Non dico sempre...magari ogni tanto...e magari ritentando una serata post-punk puntando davvero su dj davvero orientati in quel senso...no?...io sono qua (anche se più o meno forzatamente in pensione anticipata da un pò come dj...e...a dire la verità il mio calendario è follemente pieno fino ad ottobre...ma ci sono buchini di 1-2 giorni qui e lì...)...poi...c'è eric (faenza), fred (cesena), andhy (bologna)...parecchi...
baci

syrupoftears ha detto...

allora chris il 13 veniamo all'hanabi con una chitarrina insieme a zonda e ci accampiamo nei lettini in fondo come ai "vecchi" tempi..

una chiocciolina ha detto...

mi vergogno un po'

grado ha detto...

Presente in estremis per l'inaugurazione dell'Hana-bi.
Mancherò il 5 maggio.
Cazzo!!!
Complimenti Chris!

Kekko ha detto...

ieri sera lacrime, in qualsiasi caso.

diego ha detto...

Grado, non ti sarai mica infilato nel giro Max Mosley?

amaracmànd!

Federico Savini ha detto...

Bello ieri sera, anche se sono arrivato a psichedelia cominciata, ma credo da poco. Molina è un chitarrista che non ce lo facevo.
Ah, quella cosa greca mi mancava, coraggioso farci una trasferta anche se i Wolf Eyes acustici quando te li rivedi?

Per il resto la prossima volta entro con un cartello con su scritto: "Possiedo la discografia quasi completa degli Smegma" così mi faccio riconoscere.

pullo ha detto...

Grazie a tutti per gli auguri!
A stasera!

Anonimo ha detto...

pullo gli anni ti rendono sempre più bello..

Morphine ha detto...

diego, hai visto la line up del crete goat 2008? da panico...

@ ha detto...

@ una chiocciolina: non ti vergognare! presto subirai la metamorfosi e diventerai una di noi!

mr.crown ha detto...

spero che invitino anche prurient e carlos giffoni al goat di quest'anno.

Morphine ha detto...

ah crown, ma allora già sai...

Hank ha detto...

E Connors.

cappuccio ha detto...

mr.crown
scherzerai.
ora prurient senza giffoni non muove un passo.
e poi è la cosa più di moda oggi.
s'è sputtanato pure il crete goat
che schifo.
volevo vedermi la collaborazione tra clockcleaner e filarmonica di NY ma non se ne parla.
VENDUTI!

Morphine ha detto...

eh cappuccio ma guarda che anche prurient/giffoni unplugged sono tutta un'altra cosa...

Anonimo ha detto...

ahaha fico biomassa.com

@ ha detto...

vorrei ma non posso..