martedì, gennaio 27, 2009

sinatra

il prossimo sarà il primo grande fine settimana di questo 2009.


venerdì 30 infatti arrivano al bronson i riformati
helmet
di page hamilton.
dopo melvins e don caballero è un po' l'ultimo capitolo di una trilogia.
ma per quel che mi riguarda rappresentano molto di più.
gli helmet nel periodo '90/94 sono di certo stati il mio principale punto di riferimento, la mia band favorita, quella che indiscutibilmente e definitivamente ha cambiato il percorso della cosiddetta musica pesante. chitarre taglienti, bassi profondi, ritmiche sincopate e sfuriate noise che poi più nulla è stato come prima. chi c'era all'epoca sa esattamente cosa intendo. e chi non c'era avrà sicuramente modo di capire dove tutto ebbe inizio.
le prevendite vanno a gonfie vele, sicuramente ci sarà disponibilità di biglietti anche la sera stessa, ma il consiglio rimane quello di affrettarsi. porte h21.
in consolle kekko, ma credo che non resisterò alla tentazione di suonare roba del tipo: quicksand, 16, orange9mm, die116, unsane, surgery, guzzard, hammerhead, burn, sonic youth, inside out.




e poi a ruota sabato 31 arrivano i giant sand.
in tour con la formazione tipo a presentare l'ultimo capolavoro. proVISIONS.
come tutti gli album di gelb&co occorrono tempo e ascolti ripetuti per metabolizzare i nuovi brani, come sempre un po' sfuggenti a prima vista, fino a che non te li trovi strisciare sottopelle che proprio non ne vogliono sapere di uscirne. howe è uno dei grandi compositori di alt folk contemporaneo. talento e sregolatezza nonostante gli ormai cinquant'anni suonati. di casa da queste parti grazie all'enorme lavoro delle strade blu. dopo aver visto i calexico venerdì direi che è l'occasione giusta per godersi l'altra faccia della medaglia e finalmente dare un seguito a quella magica serata all'hana bi un paio di estati orsono, in compagnia di john convertino steve wynn e thoger lund.

42 commenti:

20nd ha detto...

Birretta Media con panna

Kekko ha detto...

triste a dirsi, è la prima volta che vedo gli helmet dal vivo, e non ci sto dentro. ecco. mi immagino la scaletta del set, una ventina di pezzi sono obbligatori. poi mi collego a internet per cercare le scalette dei concerto. carico le valigette. love666, unsane, today is the day, kepone etc. FOTTA.

chris ha detto...

beh io almeno li vidi 3/4 volte.
non sarà la stessa cosa ma sarà divertente. dovrebbero fare tutto meantime...

Kekko ha detto...

oh mio dio.

Morphine ha detto...

conservo ancora il biglietto di un concerto al velvet: 14 settembre 1994

marco ha detto...

anteprima polacca

http://it.youtube.com/watch?v=GlxO-mupUhM

http://it.youtube.com/watch?v=4djAWgR7c6M

Brick ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Brick ha detto...

In quei video il cantante fa abbastanza ridere,ma quanti anni ha ? Massimo rispetto per quello che hanno fatto,ma muoversi in quel modo è abbastanza ridicolo alla sua età.

Brick ha detto...

volevo dire la mia anche sui giant sand,dal vivo non so come siano però il disco nuovo è un mattone sullo stomaco,niente a che vedere con quello nuovo dei calexico.

mr.crown ha detto...

brick: due commenti discutibili.
quello è page hamilton, ha 49anni e inciso nella storia della musica moderna come pochissimi altri. ci sarò anch'io venerdì
senza nulla togliere ai calexico la vena compositiva di gelb è decisamente di categoria altra.

Brick ha detto...

gruppo storico quanto vuoi gli helmet,ma trovo azzardato affermare che hamilton ha inciso nella musica moderna come pochi altri,senza nulla togliere a quello che ha prodotto.
gelb non è che solo perchè è in giro da piu tempo dei calexico vuol dire che sia migiore...

mr.crown ha detto...

gelb è in giro dallo stesso tempo dei calexico solo che le loro strade si sono separate un po' di tempo fa, e se la composizione dei calexico ha perso lo smalto dei bei tempi in favore di una maggiore linearità, gelb ha continuato a sperimentare il lato ludico della scoperta.

Brick ha detto...

Vuoi dirmi davvero che preferisci l'ultimo di giant sand rispetto a quello dei calexico ?

mr.crown ha detto...

sì, voglio dire anche questo.
i calexico nel tempo sono divenuti "piacioni", gelb preferisce continuare a complicarsi la vita alla ricerca della verità con quella visione tutta sua.

Brick ha detto...

i calexico piacioni ? in che senso ?
dopo il concerto della settimana scorsa all'estragon mi viene impossibile considerarli PIACIONI....
Ovviamente è sempre e solo questione di gusti,però questa differenza abissale non ce la vedo

dust ha detto...

Nei Giant Sand erano insieme sul palco e chi decideva cosa suonare, quando, come e perchè e quando invece smettere di botto e cambiare brano era Howe Gelb, questo è indiscutibile e credo che dica già molto.. poi il perchè io decida di mettermi dentro queste discussioni disutili all'una di notte è incomprensibile alla ragione

Kekko ha detto...

mancarone mino reitano.

mr.crown ha detto...

venerdì a bologna c'ero anche io.
e mi sono divertito. ma un concerto di gelb&co è sempre un'avventura che non sai dove ti porta. i calexico preferiscono l'autostrada.

dust che ci fai completamente sbronzo nella rete a quell'ora?!

Whig ha detto...

Non c'entra una mazza,ma ricordo di aver letto qualcosa riguardo a Dulli e Lanegan tempo fa nei commenti sul blog dove c'era qualcuno che chiedeva come mai il bronson se li fosse lasciati "sfuggire" durante questo breve tour italiano. Non ricordo chi aveva scritto che ormai non hanno piu niente da dire,ieri sera hanno suonato a roma e stasera concluderanno a firenze....a roma non so se hanno fatto soldout ma lunedì a milano si. Ho avuto modo di vederli diverse volte dal vivo e quello di lunedì è stato sicuramente tra i migliori concerti,solo in tre sul palco....dulli chitarra e piano+ lanegan e il chitarrista "di fiducia" di dulli....STI CAZZI che non hanno piu niente da dire.
Sono SICURO che chris e tanti detrattori che scrivono qua dentro si sarebbero ricreduti se fossero stati presenti,c'era diversa gente anche dalla romagna.....

diego ha detto...

Eh, che dire... fa piacere sapere che fanno concerti dell'anno anche in posti che non sono il Bronson/HanaBi!

Whig ha detto...

lanegan e dulli difficilmente suonano in locali piccoli,questa era la volta buona che pure un locale di dimensioni piccole come il bronson poteva accaparrarseli.
lanegan è ancora uno che smuove un tot di gente,ricordo quando ha suonato con la isobella campbell a bologna....con una nebbia della madonna,gente da firenze e roma per vederlo

Ste ha detto...

C'ero anch'io all'estragon quel dì..ma chi me la fatto fare con quella nebbia!

Kekko ha detto...

non ci sto dentro. oggi ho ascoltato meantime tre volte al lavoro, e born annoying (il mio preferito, oltre che l'unico disco in assoluto della mia collezione che posseggo in tre formati) una volta in pausa pranzo e una volta ora. e non sarà l'ultima. sarà una roba da lagrime.

Hank ha detto...

Oggi è morto John Martyn, dunque è un mondo ancora più di merda, se possibile.

Hank ha detto...

Oggi è morto John Martyn, dunque è un mondo ancora più di merda, se possibile.

Adele ha detto...

che bello kekko così.
nonostante prenda un aereo apposta devo ammettere che in quanto a fotta mi batte.
a domani :)

chris ha detto...

il cantante fa abbastanza ridere ?!
no gente, page hamilton spacca il culo
gli helmet spaccano il culo. concerto dell'anno. mi sono divertito. mi sono divertito un sacco.

e stasera howe farà il resto

Morphine ha detto...

you're just another victim, kid

Kekko ha detto...

just another victim è stato probabilmente il momento più bello. non so, non ho nemmeno voglia di parlarne, ho come paura di sgualcirli. certe cose, parlando di musica, ti è concesso di vederle pochissime volte.

Adele ha detto...

è stata una serata bellissima.
la sensazione di un evento unico, che non mi sarei mai perdonata di perdere.
anche il set di kekko.
stare bene un casino.
e con giant sand sarà il weekend perfetto.

chris ha detto...

questa sera special guest in consolle ale&grado. giocheranno tutto il secondo tempo.

len ha detto...

quanto costa stasera l'ingresso al concerto?
(mi chiedono..)

chris ha detto...

15 len. fortuna che qui ci lavori

Giacomo ha detto...

per questa sera 31/01 è possibile vedere il concerto dei Giant sand solo con la prevendita oppure si può fare biglietto all'ingresso?
thanks
jack

valentina ha detto...

vedere due concerti così diversi nello stesso posto a 24 ore di distanza è un'esperienza unica.

gli helmet hanno spaccato, non c'è dubbio. difficile trovare altre parole: una serata bellissima, davvero. (dj kekko i love you)

stasera un brutto mal di gola mi ha permesso di vedere howe gelb da vicino, di ributtarmi dentro tranquille atmosfere estive, tipo quelle dell'hana bi in cui suonava a ripetizione "arizona amp and alternator". e quasi quasi ringrazio il mal di gola.

ora vado a nanna e vi lascio al delirio delle i.e.s.
divertitevi!! ci vediamo sabato prossimo

p.s. commento frivolo. i leader di questi due gruppi saranno anche vicini ai cinquanta (page hamilton)o addirittura over(howe gelb), ma ci sono arrivati con un fascino incredibile...ancora due gran fighi, insomma!! mai commento fu meno azzeccato di quello sull'età di brick!

syrupoftears ha detto...

gelb non delude mai, anche se un bis poteva farlo insomma :)

syrupoftears ha detto...

Mount Eerie ? Microphones? o qualsiasi altro progetto di phil elvrum lo farai mai? (poi va a finire che me li sono dormiti io)

diego ha detto...

Giant Sand,
Giant Band,
Giant Gelb.

marco ha detto...

HELMET
bel concerto...page
hamilton,nonostante l'età(quasi 50) in grande forma...bravi anche i suoi"ragazzini".....speriamo che il filone continui anche in futuro....chissà...neurosis,unsane...un contatto con membri delle 2 band lì avete già avuti lo scorso settembre...le basi ci sono.....poi segnalo anche i prong,un po + pesanti,ma sempre del filone helmet....

chris ha detto...

syrup: il commento di howe è stato:
"now is time for disco"

marco: lo sai che siamo attenti.
ho nominato i prong proprio l'altra sera

marco ha detto...

sarebbe bello....i prong mi mancano(mai visti dal vivo)...l'anno scorso bidonarono l'unica data italiana a milano....magari provateci voi a portarli in italia...

Adele ha detto...

sottoscrivo ogni parola della Vale.
due uomini incredibili.
è stato un weekend stupendo, davvero non si può avere di più.
grazie chris. e tutti.
mi mancherete, lo sapete già.