venerdì, febbraio 09, 2007

effetto domino



bronson tutti i sabato sera indie electro sessions.



sabato 10 febbraio live: medications (dischord - usa).
guest: lavodrama (emo - spa). porte ore22. ingresso 10 (8 in mailing list)


a seguire chris len pullo trinity e diego. ingresso gratuito.




ascolti




the shins - wincing the night away

arrivano al terzo album dopo che il secondo era un capolavoro assoluto, campione di vendite e divenuto simbolo di quella che una volta era la generazione x e ora la generazione jpod o generazione blog. passano tre anni pieni e abbondanti dall'uscita di "chutes to narrow" e con il trascorrere del tempo la fama è cresciuta in modo esponenziale come le pressioni e la responsabilità di consegnare a tutti i fans e tutti i detrattori un degno successore. io credo che in questi casi ognuno di noi abbia già la propria opinione al riguardo prima ancora di ascoltare il nuovo album, chi è pronto a scaricarli per manifesta popolarità e chi a salire sul carro dei vincitori. da parte mia rimango dell'idea che siano la miglior indie pop (rock) band in circolazione. certo è l'album della maturità e quindi gli arrangiamenti sono curati in modo maniacale come la produzione del resto e affiorano gli archi come da copione, non c'è più spazio per la spontaneità, ma più lo ascolti più lo ascolteresti e non il contrario come ho letto somewhere. perchè gli shins hanno un dono che altri non possono nemmeno sfiorare.
e di certo se sulla copertina l'album portasse la firma dei pick up the phone staremmo tutti qua a gridare al miracolo, perchè di questo si tratterebbe.

cinema: god bless tony scott




48 commenti:

Kekko ha detto...

proverò dunque ad ascoltare sto disco...

Adele ha detto...

Il grande capo di Trier geniale in diversi momenti, molte risate amare, spiazzante soprattutto il finale.Innovativo anche tecnicamente, però non mi ha convinto del tutto, in alcuni punti si perde, si dilunga troppo.
Buon concerto stasera a chi va e ci si vede domani!

chris ha detto...

il concerto era letteralmente murato. posto troppo piccolo. gente troppo rumorosa, al confronto il bronson è una chiesa.

Kekko ha detto...

io ho trovato positivo il fatto che il locale fosse tanto pieno ieri sera.

ad esempio ho potuto, non so, mettermi a pensare ad altro :) chit-chatting, fabbricazione di ordigni, accurate pianificazioni strategiche, supa-coolness, il Cinema di Tony Scott, i klaxons, accurate disquisizioni spaziali bologna-romagna ed un'intricata disquisizione spazio/tempo legata a filologie postcontemporanee in generale e su lovecraft e carver in particolare. è che quando non siamo sbronzi siamo molto peggio. ho voglia di nu-rave, diobono.

il tutto senza dover pensare ad ESSERE lì per la musica dei Califone, i quali sono comunque un ottimo gruppo - va detto.

diego ha detto...

kekko, ti sei svegliato male. :D

Finchè ho resistito i Califone hanno saputo deliziarmi in diversi passaggi, il resto era tutto sbagliato: locale piccolo e stracolmo, clima tropicale, acustica ruvida, palco inesistente, aliti ed ascelle selvagge. E soprattutto tanto vociare... almeno metà della gente era lì per esserci, fottendosene altamente del concerto. il 'grosso giro' bolognese è anche questo. Salvo tutto ciò poteva sicuramente essere il mio concerto. Poteva.

Forse sarebbe stato meglio se fossi rimasto a casa a scrivere la biografia sull'uomo che legge le biografie di notte. Trattasi non del titolo di un film di Truffaut bensì di christopher...

art ha detto...

ma non vi va mai bene niente a voi di ravenna: troppo poca gente per i lambchop, troppa gente per i califone...
scherzo.
personalmente sono rimasto a casa per scelta, ma non siate troppo ruvidi con il murato del gandolfi, fa quello che può.
chris, a me il disco degli shins, come avrai sicuramente letto, continua a non convincere.
consiglio ai clamari: nurse and soldier, progetto di bobby matador degli oneida. il disco si chiama marginalia e secondo me potrebbe piacervi.

chris ha detto...

che piacere trovarti su queste pagine art. è vero non ci va mai bene un cazzo, ma nel mio caso è che sono rimasto fuori perchè sold out. e ho rosicato. ma poi, mano a mano che tutti gli amici fuggivano dalla sala concerti per venire a disquisire sotto il mio gazebo di biografie misteriose e cinema dozzinale ho capito che è stato meglio così.
per il resto tanto di cappello a gandolfi che propone sempre cose coraggiose e interessanti.

shins - a me l'album piace sinceramente, ma lo sapevo come tutti già da prima.

diego ha detto...

è vero Art, a loro di ravenna non va mai bene niente, ma rosicano in maniera divina! ;-)

Il concerto dei Lambchop l'ho adorato. La location del Murato è apprezzabilissima, ma tecnicamente discutibile.

Punterò il mirino su due dischi: nurse and soldier e shins. Con più interesse verso il primo, questione di preferenze pregresse.

Chris, sono veramente carico per stasera!!! buon match.

chris ha detto...

sì mi sto imbottendo di eleuterococco dio solo sa cosa sia sali minerali e amenità varie. mi carico ascoltando gli shins e poi mi avvio. ci si vede stasera.

ma ieri sera ne avrei avute da dire fino al mattino, peccato la gente che lavora il sabato mattina...

Kekko ha detto...

a questo punto vorrei postare la foto di qualche metallaro con una maglietta DIE HIPPIE SCUM a caratteri cubitali, ma non la trovo e non ho manco molto tempo per cercarla :):)

valentina ha detto...

Baratto mele risparmiate dalle ire di forze soprannaturali con un domino original made in comet. Chris stai diventando il mio guru cinematografico! Io in cambio posso darti informazioni sull’eleuterococco, radice della stessa famiglia del ginseng, volgarmente chiamato “arbusto del diavolo”!. Più che info scientifiche mi sembrano molto più interessanti le note folkloristiche: famoso l’impiego da parte degli atleti russi per le loro performance alle olimpiadi di mosca e dei cosmonauti (sempre russi?) per rimanere a lungo nello spazio (come le bollicine di champagne!).

Non sono riuscita ad apprezzare il concerto causa condizioni al limite della sopravvivenza: aria satura, ossigeno <5%, temperatura che saliva vertiginosamente… peccato davvero. Poche chiacchiere post-concerto per me, perdonate ma il mio piede ballerino scalpitava!

valentina ha detto...

Ma ho anche un commento Shins! Del nuovo degli Shins io e manu abbiamo discusso a lungo. Noi adoriamo i primi 2 e al primo ascolto del nuovo album siamo rimaste deluse, magari proprio perché è più curato e gli altri ci piacevano tanto per la semplicità e la spontaneità. Discutendone e ascoltandolo però ci siamo accorte che stavamo cominciando a canticchiare le canzoni, fino a che ieri ci siamo ritrovate in pista a ballare “Phantom limb”. Ce lo ascoltiamo ancora un po’ ma sta cominciando a piacerci davvero!

Hank ha detto...

http://jitcrunch.cafepress.com/jitcrunch.aspx?bG9hZD1ibGFuayxibGFuazoxNTJfRl9jNi5qcGd8bG9hZD1MMCxodHRwOi8vaW1hZ2VzLmNhZmVwcmVzcy5jb20vaW1hZ2UvMTQ1OTk1NzlfNDAweDQwMC5wbmd8fHNjYWxlPUwwLDE1MCwxNTAsVHJhbnNwYXJlbnR8bG9hZD10bS1MMCxibGFuazoxNTJfRl9jNl90bWFzay5qcGd8Y29tcG9zZT1MMCx0bS1MMCxUZXh0dXJlTWFzaywtMTYwLC0xMDJ8Y29tcG9zZT1ibGFuayxMMCxBbHBoYUJsZW5kLDE2MCwxMDJ8Y3A9cmVzdWx0LGJsYW5rfHNjYWxlPXJlc3VsdCwwLDQ4MCxXaGl0ZXxjb21wcmVzc2lvbj05NXw=

Hikari ha detto...

Scusa Hank, mi prendo la libertà di rendere visibile il tuo link che altrimenti risulta troncato da blogger

Il link di hank

Friends of Enemies ha detto...

You always had to hold the reigns, but where I'm headed, you just don't know the way.

da Turn On Me (Wincing The Night Away, The Shins)

io penso che i testi di questo disco abbiano fatto un ulteriore passo di qualità, mi sembra un lavoro profondo, sostanzioso e con stile.
lo sto consumando, l'unica pecca è che la copertina mi sembra un po' un globulo bianco.
mi fa pensare al Dr. House.

aspetta! ma io adoro il Dr. House!

valentina ha detto...

FoE volevo segnalarti la presenza di Paco al concerto dei Califone, ma soprattutto il fatto che, nonostante i 150°C all’ombra del palco, sfoggiava camicia e maglione di lana che avrebbe salvato dall’ibernazione anche un nigeriano sul K2. L’ha tenuto per tutto il concerto "per mantenere costante la temperatura corporea".

Friends of Enemies ha detto...

su paco e il suo corpo meta-umano ci vorrebbero dei trattati di medicina, psicologia, parapsicologia, psichiatria, endocrinologia. e ancora resterebbero dei dubbi. è un miracolo della natura.

come quella volta che si era preso una pillola sperimentale contro l'emicrania per curarsi i postumi di una sbronza della sera prima (al bronson tra l'altro).

forse sto veramente guardando troppo dr. house.

ps. vale, fallo uscire di più!

borguez ha detto...

credo di essere tornato in vita
credo di avere nuovamente un blog
credo di essermi perso qualcosa
credo che mi farò un'altra birra

...per alcune lunghissime ore mi sono sentito realmente johnny sordo, il cugino scemo di tommy degli who!

Hikari ha detto...

Bronson,
I'm Lovin' It

Kekko ha detto...

più che altro: lavodrama gruppo live della madonna, a sorpressima.

medications perfetti, in ogni caso. sia lode ad ogni power trio che gesù cristo manda in terra. sono questi i concerti che riconciliano con la musica rock.

diego ha detto...

medications!

l'incognita è se il numero di paganti ha superato quella soglia al di sotto della quale veniva sancita la mia "sconfitta personale". Credo di no, ma tant'è.... mentre suonavano ero in estasi e mi rideva anche il culo, come neanche all'ultimo concerto degli Oxes.
Laverò piatti all'hana-bi, quest'estate.


scusate ma non resisto:
attuale più che mai,
video della settimana!

Hikari ha detto...

Più che altro Christopher in gran spolvero con Emerge, Daughter e altra roba che teneva sotto il letto da tanto tempo, tipo i Postal Service ad esempio...

Solito guardaroba vietato ai minori, Borguez in preda agli spasmi ha rovesciato tutto il rovesciabile ma con grandissimo stile, Azza con la camicia che ogni volta facevo fatica a riconoscere, LaVale con abiti che raccontavano tutto il loro contenuto, Grado assente giustificato per la disperazione di molte clienti, Diego superlativo come sempre, Benny sotto sedativi ma sempre al timone della nave Bronson.

Mattinata ovattata e anomala dalla Signora Rita che vorrebbe trasformarsi in una SimilGoldrake con tanto di gomiti e seno d'acciaio per trafiggere i farabutti.

Frase da ricordare: "Ma perchè ridete ogni volta che dice qualcosa Andrea?" "Perchè li paga" Risata.

chris ha detto...

kekko verissimo. lavodrama a sorpresa e medications pazzeschi, i pezzi nuovi con quel tocco di melodia in più.
il numero delle anime purtroppo era sempre lo stesso, a conferma di alcune teorie religiose.

indie electro sessions fighissime nonostante l'assenza di vins e len rimpiazzati alla grande da pullo e diego. che ha chiuso alla grandissima con my my hey hey. mr.crown avrebbe apprezzato. un saluto a zonda di ritorno al bronson e agli amici bolognesi (lorenzo&c) al loro esordio assoluto

diego ha detto...

è fuor di dubbio che il re della pista ieri sera è stato quella vecchia volpe di zonda.

Al secondo posto splendido Borguez, danzante e cataclismico, giovane come il suo blog!

ci tengo a ringraziare tutti (danzatori appassionati e non!) perchè ieri, durante la mia lunga 'session' di chiusura, mi sono divertito come poche altre volte.

claire ha detto...

ma dov erano len e vins?influenza?
si è sentita troppo la mancanza della len!

chris ha detto...

la len ci ha provato fino a pochi minuti prima del fischio d'inizio, ma nonostante pasticconi e infiltrazioni non c'è stato nulla da fare.

diego effettivamente session fiume.

borguez ci sono macchie di caffè ovunque. ma il tuo blog lotta di nuovo con noi

len ha detto...

scusa se intervengo cris... ma i pasticconi e le infiltrazioni te li farai te!!

chris ha detto...

len ti curi all'orientale?!

len ha detto...

:)

La Giù ha detto...

I Medications toccano i tasti giusti!
Grazie Chris,ci voleva proprio.
Peccato però..volevo un album nuovo da portare a casa.

chris ha detto...

giù mi dicevano che registreranno ad aprile, poi il disco uscirà e probabilmente li vedremo da queste parti. perchè io mi affeziono

valentina ha detto...

@hikari: la maglietta di ieri mi era stata gentilmente prestata dalla Sig.ra Rita.

@borguez: tu che hai un blog l'italiano dovresti saperlo.

@hikari & borguez:"the black bloggers"

Kekko ha detto...

ps: aggiornato il MS blog con tre foto e due commenti riguardo al concerto di ieri.

Adele ha detto...

pare che mi sia persa un gran bel concerto, a questo punto non resta che sperare di avere un'altra occasione, magari all'hana bi quest'estate...

@diego: hai rimesso il pezzo dei supersystem che adoro e dopo un pò di tempo quindi ho apprezzato ancora di più :)
a presto

borguez ha detto...

...tu che hai un blog, l'italiano sallo!


chris, ho una dj da lanciare nel meraviglioso mondo del bronson... trattativa riservate!


diego rimani il mio amabile paraculo!

MarMar ha detto...

Grazie Diego. Gran bella selezione. Anche Pullo e' stato micidiale. Gran bella serata. Molto dovuto anche alle persone in pista che sono sempre in grado di illuminare le oscurita' del Bronzon con tanto affetto. Peccato per i tristi prosegui della nottata, non dipendenti assolutamente da voi. Thanks a lotta sinceramentea tutta la ballotta :)

MarMar ha detto...

Dimenticavo. Un grazie IMMENSO per "Son of Sam". E' una delle mie canzoni preferite IN ASSOLUTO e avevo i brividi. Grazie Grazie Grazie. Non me lo aspettavo

MarMar ha detto...

Califone anche per noi. Veramente molto bravi. Abbiamo piegato il batterista al nostro handclapping.

Abbiamo cercato di "piegare" anche il cambio di canzone nella DJSet di Diego... ma era un po' troppo pretenzioso :)

fefe. ha detto...

bella per zonda!era un bel po' che non ti si vedeva!

febbre,tosse e raffreddore non demordono, ma ce la farò!

@valentina: grazie mille tesoro!

un saluto a tutti!

pullo ha detto...

Diego ieri sera gran selezione musicale (grazie per rapture e c.y.h.s.y)e bronson veramente pieno (dai senza len c è più gente..ihihi).

Zonda appena ti ho visto volevo lanciarti delle bombe...ma siccome non le avevo finite,ho rimediato con..yeah yeah yeah e vengo da barcellona...bzzzzzz

A martedi per la carlsberg

diego ha detto...

grande pullo! purtroppo te ne sei andato anzitempo (giustificato)... poi ho cambiato registro e, siccome le danze tribali di Borguez in pista mi avevano ipnotizzato, senza neanche accorgermene ho suonato pure My Generation degli Who!

Visto che è giornata di ringraziamenti, grazie per 'Return the Gift' dei Gang Of 4...

Please send me evenings and weekends!

2ound ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
MarMar ha detto...

@ Fefe: Veramente piacevole rivedere delle facce amiche :) Thanks for all! Anche a Kuma e a Hikari

@ Pullo: 10.000 BOMBEEEE! Mi hai fatto spataccare, soprattutto giu' in pistaaaaa! :D :D :D Riserva un po' di Ammo per Marderi', che porto il lenti :D :D :D

cecca ha detto...

vedo che continuate tutti a divertirvi, bene! io sono tornato dalla norvegia spaccato e distrutto dal freddo ma i concerti che ho visto al dora di trondheim (un ex deposito di sottomarini) sono stati davvero forti.il festival by:larm ha presentato circa 100 nuove band di cui molte da tenere d'occhio: i finlandesi rubik; dalla svezia la carina e delicata laleh, i sempre simpatici quit your day job, i bravi lo-fi-fnk; dalla norvegia gli strepitosi lionheart brothers (per me i migliori di tutto il festival), bravi i tuna laguna, molto bravi anche ida maria e zahl (già con kaizers orchestra) e l'eclettismo dei 1200 days; dalla danimarca segnalo i powersolo(countrypunk); infine una menzione al sempre strepitoso sondre lerche!
sabato poi ho incontrato gerald casale voce e basso dei mitici DEVO e mi sono un po' emozionato.
Ora un po' di riposo sperando che chris prima o poi mi chiami per qualche dj set!
Notte
Cecca

chris ha detto...

quando ti chiamo non ci sei mai.
oggi non mi dovevi chiamare?!
vabbè facciamo domani.

hai parlato con casale?!beh domani dovrai dirmi qualcosa di più

Hikari ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Hikari ha detto...

@LaVale: ho lavorato tutto il giorno per meritarmi la definizione di Black Blogger
manca ancora quelche piccola rifinitura ma ci sono quasi.

@Chris: le fragole sono mature

@Benny: pensa pensa, tanto non vinci.

Francesca ha detto...

sempre grandi divertimenti al Bronson, ma amici vi siete presi tutti l'influenza?
se tutto va bene, sabato vi vango a trovare... non vedo l'ora..
un bacio grande grande

Fra*